La situazione è continuo in miglioramento, ma ci sono anche zone senza luce

EMERGENZA VENTO, SI DISTRIBUSCONO SACCHE D’ACQUA POTABILE

NELLE ZONE SENZA ELETTRICITA’

Aperto anche stasera, a partire dalle 20, il luogo di accoglienza alla palestra di Lammari

 

images-2

 

A Capannori ci si prepara a fronteggiare una nuova notte di emergenza. Una delle priorità è il ripristino dell’energia elettrica. Grazie alla collaborazione di Acque spa, le squadre della protezione civile nel tardo pomeriggio di oggi (venerdì) hanno iniziato la distribuzione di sacche di acqua potabile da 5 litri ciascuna nelle zone, che si trovano a nord del territorio, ancora rimaste al buio. Proprio per venire incontro alle famiglie che sono da quasi 48 ore senza energia elettrica, con possibili conseguenze anche per il riscaldamento, anche stasera a partire dalle ore 20 alla palestra della scuola secondaria di Lammari in via delle Ville, sede dell’istituto comprensivo “Ilio Micheloni”, sarà aperto il luogo di accoglienza per le famiglie. Qui la protezione civile si prenderà cura dei cittadini.

L’amministrazione comunale è inoltre in stretto contatto con la società che gestisce l’energia elettrica, che sta lavorando incessantemente per sistemare i guasti. Per la mezzanotte dovrebbero essere risolti i danni alle cabine, anche se dovranno ancora essere ripristinati vari collegamenti minori interrotti a causa di alberi caduti. La situazione è comunque in costante miglioramento.

Sul fronte viabilità sono state liberate dagli alberi e riaperte tutte le strade ad eccezione dello stradone di Camigliano nei pressi di Villa Torrigiani.

Il cimitero di Segromigno in Monte, dove la forza del vento ha scoperchiato il tetto dei colombari, è stato messo in sicurezza. Il camposanto nuovo di Marlia, invece, a causa di problemi ad elementi esterni e a cipressi caduti, è ancora chiuso; si sta lavorando per aprirlo domani.

La centrale operativa comunale anche questa notte rimarrà aperta. Per qualsiasi tipo di esigenza o segnalazione è possibile contattarla al numero 0583/429060. In alternativa è possibile chiamare il servizio di reperibilità per emergenze al 348/3851251.

 

 

Share