Emergenza Covid: vertice tra Seravezza e Forte dei Marmi sull’applicazione del green pass. Sindaci orientati a cancellare le fiere patronali di San Lorenzo e di Sant’Ermete

Le possibilità di poter svolgere le fiere patronali di San Lorenzo a Seravezza e di Sant’Ermete a Forte dei Marmi sono ridotte al lumicino. Lo hanno dichiarato questa mattina i sindaci Riccardo Tarabella e Bruno Murzi al termine di un vertice con i rispettivi tecnici organizzato congiuntamente per analizzare l’applicazione delle disposizioni relative al green pass per gli eventi con presenza di pubblico. All’incontro è intervenuta anche la vicesindaco di Seravezza Valentina Salvatori.

«Il dispositivo di legge impone il green pass anche per sagre e fiere», dichiarano i due primi cittadini. «Salvo novità o particolari chiarimenti da parte del Governo sull’interpretazione della norma, ciò varrà quindi anche per il San Lorenzo e il Sant’Ermete. Siamo consapevoli che il vero problema è quello dei controlli, praticamente impossibili da attuare in aree pubbliche estese come quelle interessate dalle fiere patronali. Pertanto, ad oggi, siamo orientati a non tenere i due eventi. Inutile sottolineare con quanto dispiacere ci avviamo verso questa prospettiva».

La decisione finale da parte del Comune di Seravezza arriverà in questi giorni, vista l’imminenza della data del San Lorenzo. Qualche giorno in più di riflessione per Forte dei Marmi, dove la particolare complessità organizzativa del Sant’Ermete impone in ogni caso di sciogliere le ultime riserve quanto prima.

Share