Elia Viviani e Bob Jungels guidano la Deceuninck-Quick Step al Giro d’Italia

 

Una delle formazioni che avrà maggiori possibilità di centrare vittorie di tappa al Giro d’Italia è, senza ombra di dubbio, la Deceuninck-Quick Step, che un anno fa fu capace di conquistare cinque frazioni e la classifica a punti. Gli obiettivi per l’edizione 2019 della compagine belga sono, se vogliamo, ancora maggiori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sarà di nuovo al via Elia Viviani: il campione italiano, anche in ragione del bottino ottenuto nel 2018, sarà forse l’uomo da battere nelle volate, anche se di certo la concorrenza qualificata non manca. Come apripista è stato confermato Fabio Sabatini mentre come ulteriore supporto è stato scelto il francese Florian Sénéchal.

L’altro capitano della squadra è Bob Jungels: vincitore per due anni di fila della maglia bianca, il lussemburghese torna dopo l’assenza del 2018 con la volontà di confermarsi tra i migliori 10. In salita il talentuoso britannico James Knox potrà dargli una mano, al pari del neopro’ danese Mikkel Frølich Honoré e dell’italiano Eros Capecchi. Completa la selezione il belga Pieter Serry.

Share