Elezioni politiche 2018. L’Alternativa c’è e si chiama Popolo della Famiglia.

 

 

Mercoledì 7 febbraio alle ore 21 presso l’Hotel Palace di Viareggio ci sarà la presentazione del programma politico del Popolo della Famiglia e dei candidati alla Camera ed al Senato per la Toscana.

Tra i candidati nei collegi uninominali e plurinominali della Toscana 01, capolista per il collegio uninominale di Lucca, il Popolo della Famiglia ha schierato l’avvocato penalista Mauro Domenici presente anche nel collegio plurinominale.

Per il collegio uninominale di Pistoia Anna Del Guerra.

Per quello di Prato Claudio Vitulli mentre per quello di Massa Stefano Sigali.

Sempre nel Collegio plurinominale figurano come candidati la capolista Vittoria Polacci, poi Stefano Sigali, Anna Del Guerra e Mauro Domenici.

Al sento per il Collegio plurinominale abbiamo Katiuscia Biondi, Massimo Finetti, Carla Stefanini e Matteo Cappelletti.

All’incontro di mercoledì prossimo sarà presente anche Mirko De Carli coordinatore Nord Italia Popolo della Famiglia.

Il Popolo della Famiglia pone al centro del proprio programma politico la dignità della vita, dal concepimento alla morte naturale, con il superamento della legge 194 per il diritto universale a nascere. Previsti un pacchetto di interventi normativi strutturati e concreti per la famiglia: oltre al reddito di maternità, concreti benefici fiscali col Fattore Famiglia, la “partita IVA familiare”, le tariffe basate sul numero di figli e sul carico familiare.

L’Avvocato Mauro Domenici, candidato nel collegio uninominale Lucca, sottolinea l’importanza della tutela della vita e della famiglia: “il mio impegno politico sarà quello di promuovere e tutelare i valori della famiglia attraverso il rispetto di quei valori non negoziabili come il diritto alla vita (dal primo momento del suo concepimento fino alla morte naturale), la centralità della famiglia, come stabilito dall’articolo 29 della Costituzione, il diritto dei figli ad avere un padre e una madre, il diritto al sostegno dei più deboli (bambini, anziani, disabili, malati).

Aggiunge il candidato Domenici “con la partecipazione del Popolo della Famiglia alle prossime elezioni del 4 marzo, ci sarà una voce nuova, evidente, chiara e riconoscibile che porterà avanti una serie di battaglie parlamentari incentrate sul rispetto dei c.d. valori non negoziabili, rispetto a un panorama politico che si è dimostrato da anni del tutto indifferente”.

La voce del Popolo della Famiglia, un soggetto politico autonomo, che si pone come baluardo di questi valori.

Share