Altri appuntamenti del progetto riservati alle scuole d’infanzia e primarie del territorio provinciale

EDUCAZIONE ALLA LETTURA: AL CANTIERE GIOVANI DUE LABORATORI

th

Iniziativa a numero chiuso e con obbligo di prenotazione nell’ambito del progetto che educa alle differenze

“Voglio una mamma-robot” è il titolo dei due laboratori di educazione alla lettura per i bambini dai 3

agli 8 anni di età promosso dalla Provincia di Lucca che si terranno nella struttura de ‘Il Cantiere’ sulla

via del Brennero sabato 19 marzo (dalle 16.00 alle 18.00) e sabato 16 aprile con lo stesso orario.

Si tratta di un’iniziativa – organizzata in collaborazione con gli educatori della Coop La Luce e del Ceis –

che apre ‘Il Cantiere’ ai piccoli lettori e ai loro genitori sui temi dell’educazione alle differenze mirati al

contrasto degli stereotipi. Nell’occasione saranno presentati ai genitori i libri per l’infanzia presenti nella

biblioteca del Cantiere e disponibili per il prestito librario.

Gli incontri sono a numero chiuso e previa prenotazione per gli interessati. I lavoratori sono aperti

fino ad un gruppo massimo di 20 bambini per ogni appuntamento.

Il progetto pilota all’interno del quale sono organizzati i due Laboratori – intitolato C’era una volta al

Cantiere -, si propone di avviare bambini e bambine, attraverso stimoli e confronti, a vivere il processo

di definizione del sé in modo armonioso in un percorso graduale che si sviluppa in varie tappe: si origina

nella dimensione biologica, si articola nelle esperienze, attinge al modello genitoriale e si perfeziona

nell’incontro con gli adulti e con il gruppo dei pari. Gli incontri saranno curati da educatori esperti sul

tema che in passato hanno già curato un percorso di animazione alla lettura.

“I Laboratori di animazione alla lettura – spiega la consigliera provinciale delegata all’uguaglianza sociale

Grazia Sinagra – hanno come filo conduttore il ripensamento piacevole, ludico, degli stimoli che offrono

i testi che saranno letti, sulla cui poetica verranno costruite esperienze di gioco creative, conducendo i

partecipanti in un percorso divertente ed emotivo sull’uso del linguaggio e sul contrasto agli stereotipi.

Sappiamo tutti quanto sia importante la lettura per la formazione culturale di una persona e, per i

bambini, quanto valga l’approccio ludico alla scoperta dei libri e delle storie in essi contenute”.

Questi eventi, aperti al pubblico (su prenotazione), rientrano nel più ampio progetto provinciale

“Educare alle differenze e al rispetto dell’altro” che coinvolge anche alcune scuole del territorio.

Quest’anno alle iniziative di educazione alla lettura – in programma dall’11 marzo fino a maggio –

aderiscono, per la Piana di Lucca, la scuola di infanzia e primaria di S. Vito e le primarie di Capannori,

Pieve S. Paolo e Tassignano; per la Garfagnana, la scuola per l’infanzia di Orto Murato, la scuola per

l’infanzia di Piano Pieve, la primaria di Castelnuovo G. e quella per l’infanzia di Migliano-Fosciandora; per

la Versilia la scuola per l’infanzia “Sirio Giannini” di Pietrasanta e la primaria di Camaiore. Gli alunni

interessati dal progetto provinciale sono oltre 730.

Per informazioni e prenotazioni ai laboratori:

m.carmignani@provincia.lucca.it ; tel. 0583/417491

RIVOLTI AI BAMBINI E AI LORO GENITORI

Share