Economia, Fantozzi (Fdi): “Senza infrastrutture non c’è rilancio per le imprese. Serve un veloce cambio di passo”
Il vice-capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Vittorio Fantozzi, e vicepresidente della Commissione Sviluppo economico, ha in programma incontri con tutte le categorie economiche di Lucca.
Firenze 26/01/2021 – “Le infrastrutture sono indispensabili per superare l’emergenza causata dalla pandemia e costruire le basi per il rilancio economico. Serve un veloce cambio di passo superando l’impasse dovuto ai continui ritardi, la ripresa passa dallo sblocco dei cantieri” dichiara il vice-capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Vittorio Fantozzi, e vicepresidente della Commissione Sviluppo economico, che appoggia l’appello lanciato da Confartigianato Imprese Toscana.
“La Toscana da anni sta pagando un grosso gap infrastrutturale e di competitività. Ci ritroviamo con una Tirrenica da adeguare e mettere in sicurezza, una Due Mari Grosseto-Fano da completare, il sistema aeroportuale da rafforzare, i porti da ampliare e modernizzare. E’ preoccupante, però, constatare che in Toscana sul Recovery Fund siano previsti, per le infrastrutture, solo gli interventi per il porto di Marina di Carrara e la tramvia di Firenze” sottolinea Fantozzi.
Ho in programma incontri con tutte le categorie economiche di Lucca per condividere strategie e lavorare insieme per il territorio -annuncia il Consigliere regionale– Lucca ha bisogno di avere tempi certi per la realizzazione degli Assi viari, Altopascio necessita di rendere più fluido il passaggio sulla via Romana, indispensabile il raddoppio della ferrovia Pistoia-Lucca. Bisogna, poi, intervenire sulla linea ferroviaria Firenze–Viareggio che assolve al ruolo di collegamento con il sistema dell’Alta Velocità, mentre l’Asse di Penetrazione del Porto di Viareggio è necessario per collegare il porto con la Variante Aurelia e con il casello autostradale”.

Share