ECCO LE REGOLE DEFINITIVE PER IL RIENTRO A SCUOLA

✅I bambini 0 a 6 anni non dovranno mai indossare la mascherina, gli sarà misurata la febbre a casa e anche a scuola. Le insegnanti di nidi e infanzia avranno mascherine trasparenti per far vedere il labiale.

✅Dalle elementari alle medie, fino alle superiori comprese, la mascherina dovrà essere indossata sui mezzi pubblici ed in ogni spostamento nella scuola e nei percorsi di entrata ed uscita. La mascherina potrà invece essere abbassata durante le lezioni, che comunque dovranno essere effettuate con il corretto distanziamento.

✅Alle scuole superiori sarà anche possibile (in generale probabile) che si continui con la pratica della lezione a distanza con rotazione per una parte delle classi.

✅Per tutte le scuole saranno previste sanificazioni costanti e disinfettanti per le mani.

✅ Le mascherine potranno divenire obbligatorie anche in classe se le specifiche situazioni di diffusione del virus dovessero aumentare in maniera significativa.

✅ Chiaramente il non avere la febbre, quindi la misurazione a casa della temperatura, è condizione dirimente per accedere ai plessi di ogni ordine e grado.

✅ Gli insegnanti potranno togliere la mascherina quando sono alla cattedra a fare lezione, se vi sarà la giusta distanza dagli alunni.

🚌 Per il trasporto scolastico i mezzi saranno riempiti fino all’80% della loro capienza, con mascherina obbligatoria, una sola entrata ed una sola uscita, e gel per le mani disponibile.
Saranno invece riempiti fino al 100% nelle corse inferiori ai quindici minuti.

✅Per far fronte ad eventuali, nuove necessità di trasporto pubblico, la Regione Toscana ha stanziato nuovi 3 milioni di euro. Inoltre il ministro dei trasporti ha annunciato che saranno stanziati nuovi 200 milioni per le Regioni e 150 per Comuni e Province. Su quest’ultimo punto attendiamo l’ufficialità.

✅Inoltre per aumentare i mezzi in circolazione possono essere destinate ai servizi di linea anche le autovetture a uso di terzi attraverso procedure semplificate per l’affidamento dei servizi.

 

Share