E’ FACILE CUOCERE I FAGIOLI……. MA ANCHE NO

Cominciamo con i fagioli in scatola, quelli li scoli, li sciacqui e li condisci.
Noooooooo, perdie, casomai apri la scatola, li versi col loro brodo, li scaldi a fuoco basso, poi li scoli e li condisci.
Ma il difficile viene quando cuoci quelli secchi, i più li mettono a molle la sera prima, e questo và bene, casomai si potrebbe dire che assorbono acqua e perdono un pò di sapore, ma fà niente.
Poi li mettete a cuocere in acqua fredda, tre spicchi d’aglio, foglie di salvia, un pezzo di gambuccio di prosciutto e cuocete senza sale.

Qui ci sono due scuole di pensiero, chi mette molta acqua fredda e li cuoce, chi invece li mette in poca acqua che supera a malapena i fagioli poi ne mette bollente mammano che manca.
Va bene comunque.

Ci sono tre regole d’oro per la buona riuscita, la pentola deve a malapena borbottare, non importa se ci vogliono due ore, se li cuocete a fuoco alto e si sbucciano e si rompono, non si salano i fagioli, la buccia rimarrebbe dura, poi alcuni tipi di fagioli sono talmente saporiti che il sale a volte è superfluo, la terza regola è che li dobbiamo mescolare con un cucchiaio di legno, sembrerà strano ma un cucchiaio d’acciaio immerso a freddo provoca uno shock termico ai fagioli con cui viene a contatto col risultato che potrebbero risultare duri.

Poi ci sarebbe una quarta regola, ma questa vale per tutti i piatti, lasciate stare telefonino e computer quando cucinate, i vostri piatti diventeranno commestibili.
FONTE EZIO LUCCHESI

Share