Nella foto di Nilva, due grandi olmi sembrano di vedetta presso un campo di grano.

 

L’Olmo campestre è un caratteristico albero italiano, imponente e decorativo, diffuso in tutte le regioni fino a quasi mille metri di quota.

 

L’olmo è sempre stato coltivato come pianta da reddito, per l’impiego del legno, e delle foglie, che erano utilizzate in estate come foraggio fresco per il bestiame. Un tempo era assai utilizzato nelle “Piantate”, come tutore delle viti.

la campagna appena ieri

 

Oggi è un albero in pericolo, è fortemente minacciato da una malattia fungina, una delle patologie più disastrose in campo vegetale: la grafiosi, che colpisce le piante giovani e le fa morire, disseccandole.

 

 

 

 

 

 

Share