Due giorni di sciopero delle lavoratrici nelle pulizie degli uffici postali lucchesi

Due giorni di sciopero delle lavoratrici nelle pulizie degli uffici postali lucchesi, oggi e domani, 26 e 27 gennaio. “Stanche di aspettare, stanche di essere prese in giro”, è il significativo incipit del volantino a firma di Fisascat Cisl e Filcams Cgil. “Mesi di ritardi nei pagamenti degli stipendi, compreso quello di dicembre, da parte di Global Service,  mancato pagamento dei rimborsi chilometrici, errato pagamento degli assegni familiari, mancato riconoscimento degli scatti di anzianità ed altri istituti normativi e economici. Non si può andare avanti così” sottolineano  i sindacati Cgil e Cisl . Le lavoratrici dell’appalto delle pulizie degli uffici postali di Lucca e Siena, insieme alle organizzazioni sindacali territoriali,stamattina hanno dato vita al presidio davanti all’ufficio delle Poste Italiane in via Pellicceria a Firenze. “Chiediamo il rispetto degli accordi sottoscritti- dichiarano i referenti delle due sigle sindacali -, il regolare pagamento degli stipendi e, non ultimo, un vero controllo di Poste Italiane sulla gestione degli appalti”.

Share