Dopo un lungo interrogatorio, Tony Essoubdti Badre ha confessato. Ha ucciso di botte il piccolo Giuseppe e ridotto quasi in fin di vita la sorellina, ma emergono nuovi inquietanti particolari.

Il mostro ha confessato. Avrebbe ucciso di botte il bambino e deturpato il volto della bambina, ricostruito chirurgicamente nelle ultime ore, perchè, giocando, avrebbero rotto il letto comprato con tanti sacrifici e che per questo ha perso la testa. Poi pare siano spuntate altre testimonianze che, invece, rivelerebbero il contrario, e cioè che la testa, quel mostro, Tony Essoubdti Badre,  l´avrebbe persa altre volte. E´stato visto prendere a calci Giuseppe per strada e pare che almeno in un´occasione, fosse arrivato a scuola pieno di lividi, nel corpo e sul volto, tanto che la madre si era dovuta recare dalle insegnanti a spiegarne la causa. La madre sta fornendo agli inquirenti dichiarazioni contrastanti. Durante le indagini, la situazione sembra complicarsi anche per lei. Nel frattempo a Cardito, il paese del Napoletano dove è avvenuta la tragedia, è stato proclamato il lutto cittadino.

Share