Dopo la quarantena, coda clamorosa all’isola ecologica di Mugnano

LUCCA – Code clamorose all’isola ecologica di Sistema Ambiente a Mugnano. Perché tutti hanno svuotato le cantine durante la quarantena e adesso, in questi primi giorni di riaperture, si sono rivolti alle isole ecologiche per liberarsi dei materiali inutili.

–  FONTENOITV

Un’afflusso eccezionale quindi che diventa difficile da smaltire con gli orari ordinari delle isole e con il personale a disposizione. E così bisogna attendere in auto per un bel po’ di tempo, sperando tra l’altro di non arrivare dentro l’isola e scoprire che gli spazi sono esauriti.

A Mugnano la coda ha raggiunto anche la lunghezza di qualche centinaio di metri.

Per la verità la dirigente tecnica di Sistema Ambiente Caterina Susini aveva lanciato un appello  un paio di giorni fa, chiedendo ai cittadini di recarsi alle isole ecologiche in questo primo periodo solo in caso di urgenza, e pazientare qualche settimana invece per il materiale che può essere lasciato in garage.

Anche perche, aveva spiegato, l’operatore riesce a far scaricare e a servire un utente ogni 10-15 minuti, compresa l’assegnazione degli eco-punti.

Per risolvere il problema adesso alcuni cittadini chiedono che in questi giorni venga adottato l’orario continuato, senza l’interruzione da mezzogiorno alle 15. E che, se possibile, venga aumentato il personale di servizio.

Share