DOPO CENT’ANNI , UNO SCRIGNO DI MEMORIE DELLA MAESTRA LEOPOLDA BARBERI RIVEDE LA LUCE.

Seravezza_ Caro Giuseppe, dopo tanto silenzio, ora possiamo dire che il libro sulla nostra parlata o dialetto, è in stampa con i caratteri della Casa Editrice di Cannas Iacopo di Pietrasanta.

Si tratta di un’opera unica che per oltre un secolo è rimasta nel cassetto. L’elaborato, dattiloscritto, fu trovato fra cumoli di cartacce e “stiampe” per accendere la stufa dalla Maestra Ilva Angelini che l’ha conservato gelosamente. Il volume, porta la firma della Maestra di allora Leopolda Barberi, che negli anni 1920 insegnava in una scuola pluriclasse a Basati.Si tratta di uno scrigno di memorie che raccoglie canti, nenie, filastrocche, ricette, stornelli, vocaboli ecc.

Crediamo di donare alla Versilia del Fiume e oltre, una raccolta preziosa delle nostre radici. E’ stato curato dalla Maestra Ilva Angelini Alessandrini e dal sottoscritto, con integrazioni e foto. Sarà presentato, il giorno 16 marzo alle ore 16,00 presso l’Auditorium delle Scuole Medie di Marzocchino. Relatori l’ex Sindaco di Seravezza e nipote della Maestra Iva Angelini, Lorenzo Alessandrini, e lo Storico Ezio Marcucci. Sarà nostra premura, in un prossimo articolo, aggiungere altri importanti particolari: titolo definitivo, frontespizio e inviti.

Giulio Salvatori,addì 12.2.2019

Share