Domenica 7 febbraio 2016, alle ore 16:15, al Teatro dei Rassicurati di Montecarlo è in programma

 

il terzo appuntamento della ventitreesima edizione della rassegna teatrale “Chi è di scena!

Montecarlo 2016” organizzata dalla F.I.T.A. – Federazione Italiana Teatro Amatori – Comitato

Provinciale di Lucca in collaborazione con il Comune di Montecarlo e la Fondazione Cassa di

Risparmio di Lucca.

Domenica 7 febbraio 2016 – ore 16:15

Teatro dei Rassicurati di Montecarlo

“Realityshow” di Roberto Birindelli

Teatro Studio

Lo spettacolo

Il testo segue le vicende di una famiglia ripresa da un’emittente televisiva nella sua quotidianità

per un Reality, una specie di Family Show o Grande Fratello, una famiglia nella quale domina la

madre che ha nel genero uno stretto alleato nella sua smania di protagonismo e di spasmodica

ricerca della notorietà, mentre il marito si chiude in una forma di totale incomunicabilità e la figlia

finisce per ribellarsi. Ai margini di questo nucleo vive una zia estraniata in un suo delirante mondo

poetico.

Altre tre persone entrano poi nella fiction con forte impatto, due giovani portatori di valori

condivisibili e una terza che rappresenta pateticamente il sottobosco del mondo dello spettacolo.

Strutturali alla cornice televisiva sono poi il regista e il presentatore, il primo un abile manipolatore

pienamente integrato nelle logiche dello show business, il secondo invece una semplice pedina.

Tutti i personaggi sono comunque inseriti su un doppio binario tra riprese TV a volte nascoste e

vita reale.

Realityshow è un testo che alterna momenti drammatici ad altri comici volendo toccare tutte le

corde dell’animo umano che dal sublime può scendere fino al miserabile; la cornice della fiction tv

con la sua falsità è paradigmatica della perdita di valori e del degrado culturale cui assistiamo

giornalmente; allineati al conformismo mediatico e in balia di un mare d’immagini e di twitter

stiamo perdendo il contatto reale con il prossimo e quindi la vera comunicazione.

Sottinteso, ma non troppo, il messaggio dell’autore che solo l’Arte, la Poesia e quindi il Teatro in

primis ci potranno salvare, perché in fondo il fine del teatro non è fotografare la realtà ma

piuttosto trovarne un senso.

INTERPRETI / PERSONAGGI

Mariella Dessena / Madre

Claudio Andreotti / Padre

Alessandra Minghi / Figlia

Valerio Marino / Genero

Silvia Parenti / Marylin, Donna velata

Maria Fantacci / Zia

Massimiliano Barsotti / Regista

Alessandro Pingitore / Leo

Francesco Cosci / Infermiere

Marco Minghi / Presentatore

Luci e suono: Salvatore Lardieri, Alessandro Meozzi

Costumi: Laboratorio T. S.

Regia di Roberto Birindelli

Il prossimo appuntamento della rassegna

Domenica 14 febbraio 2016 – ore 16:15

Compagnia del Centro

“Un Amore al Centro Anziani” commedia in vernacolo lucchese di Giampiero Della Nina

Genere: commedia in vernacolo

Note di servizio

Il biglietto d’ingresso costa € 7,00 (speciale per tesserati F.I.T.A., mediante esibizione di tessera in

corso di validità, € 5,00) ed è possibile sottoscrivere l’abbonamento all’intera stagione (10

spettacoli) al costo di € 60,00.

Per informazioni e prenotazioni, si può contattare Rita al numero 320/6320032 o alla casella di

posta elettronica fitalucca@gmail.com.

Tutti i programmi delle rassegne teatrali organizzate dalla F.I.T.A. Lucca sono consultabili sul sito

www.fitalucca.it.

Share