Disabilità in Valle del Serchio: vicenda complessa che vede come anello più debole una ragazzina tredicenne disabile con agenesia del braccio, in pratica gli manca un arto.

Nello specifico si parla di legge 104/92, il riferimento legislativo “per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate“.

In pratica viene riconosciuto alla persona disabile un handicap tale da garantire una adeguato sostegno. Nello specifico si traduce in permessi dal lavoro senza intaccare le ferie.

Il problema arriva quando i genitori si accorgono, senza essere stati avvisati, che hanno tolto i benefici della 104/92.

La raccomandata con cui la Usl avvisava della revoca, secondo i genitori, non è mai arrivata a destinazione.

Tutto da rifare, nuova domanda e nuova visita.

La raccomandata di convocazione viene redatta il 26/07/2019 con l’avviso di presentarsi alla visita della commissione medica il 06/08/2019.

La raccomandata è arrivata a destinazione il 14/08/2019, una settimana dopo la visita.

Questa volta però l’avviso di convocazione è stato dato anche telefonicamente, motivo per cui la ragazzina ha potuto presentarsi davanti alla commissione medica che deciderà se dare di nuovo i benefici della 104 o confermare la revoca.

Storie di ordinaria quotidianità.

Share