DIRETTA – Incendi in Garfagnana e sui Monti Pisani

25 febbraio 2019 | 13:30

 

L'incendio nel comune di Vicopisano

L’incendio nel comune di Vicopisano

Aggiornamento delle ore 15.00

La Soup ha comunicato la stima delle superfici bruciate, che è di 150 ettari per Vicopisano (Pi) e di 100 ettari per Sillano Giuncugnano (Lu).  Entrambi gli incendi sono ancora attivi. Su Vicopisano stanno tuttora operando 3 Canadair. La  Sala operativa sta cercando di averne altri tre anche su Sillano. Per San Miniato la stima è, al momento, di due ettari di superficie percorsa dal fuoco.

Aggiornamento delle ore 13.30

Altri due incendi sono scoppiati nel frattempo:
– località Le Casine, Comune di San Miniato;
– località Case Sant’Andrea, Comune di Palaia

Sono intanto stati aperti due Centri Operativi Comunali (C.O.C.).
– Comune di Vicopisano 050796551;
– Comune di  Palaia 3485663716 (cellulare sindaco)

Aggiornamento delle ore 11.50

Il sindaco di Vicopisano Juri Taglioli ha disposto per precauzione l’evacuazione di una decina di famiglie in località Coli. Già operativi sul posto 3 Canadair.

Sull’incendio in Alta Garfagnana sono operativi un elicottero della flotta regionale e un Canadair, a sostegno delle squadre a terra.

Aggiornamento delle ore 11.30 

Due Canadair sono stati dirottati dalla Garfagnana a Vicopisano, dove l’incendio si è sviluppato su due fronti distinti e dove è in arrivo un altro mezzo nazionale.

Il comunicato stampa delle ore 10.54

FIRENZE – Cinque roghi attivi nel nord della Toscana e ancora tanto lavoro per il servizio regionale antincendi boschivi. Attualmente i roghi più importanti stanno interessando la località Soraggio, nel Comune di Sillano Giuncugnano (Lu), in alta Garfagnana e la località Scassi, nel Comune di Vicopisano (Pi). Nel primo caso le fiamme hanno per ora bruciato 20 ettari di bosco e stanno impegnando 2 elicotteri regionali e 3 Canadair (2 già al lavoro e 1 in arrivo). A terra, sebbene la zona sia molto impervia, ci sono circa una ventina di persone (enti competenti e volontariato). Nel secondo si tratta di un incendio appena partito e per il quale è già stato richiesto l’intervento di un Canadair.

L’incendio che già da sabato scorso sta interessando, nel Comune di Stazzema (Lu), le località di Acri e Serra dell’ Aietta, è ancora attivo. La superficie percorsa dalle fiamme è salita a circa 140 ettari: 120 di prato-pascolo e 20 di bosco. Anche un altro rogo, avviato ieri, è ancora attivo, in località località Selverella, nel Comune di Castelnuovo Garfagnana, dove la superficie di bosco d’alto fusto percorsa dalle fiamme è salita a circa 30 ettari.

Un altro incendio è divampato stamattina in località Penna di Lucchio, nel Comune di Bagni di Lucca (Lu): finora sono circa 4 gli ettari di bosco bruciati. In bonifica invece l’incendio che ha interessato la località Prati di Logarghena, nel Comune di Filattiera, dove è bruciato circa un ettaro di bosco di alto fusto.

La Sala operativa unificata permanente ricorda che, come previsto dal regolamento forestale, in caso di vento è assolutamente vietato l’abbruciamento di residui forestali.


Gli aggiornamenti della diretta saranno comunicati non appena disponibili, in particolare per la definizione delle squadre operative nello spegnimento e sul supporto aereo impiegato.

Approfondimenti alla pagina http://www.toscana-notizie.it/speciali/servizio-antincendi-boschivi

 

Share