Dipendenti dell’ospedale dal sindaco Giurlani per i posti auto “Il gestore non rispetta gli accordi”. Prosegue l’analisi legale delle garanzie al project financing
 
Il sindaco di Pescia Oreste Giurlani ha ricevuto una delegazione di dipendenti dell’ospedale di Pescia che si sono molto lamentati delle inadempienze dell’attuale gestore dei parcheggi pubblici del nosocomio, che non rispetterebbe, secondo quanto i dipendenti hanno dichiarato, gli accordi sui posti riservati a seguito del pagamento di un canone mensile concordato.
Giurlani ha preso nota, assicurando che si farà sentire presso la società che sta gestendo la struttura, anche per altre categorie che hanno bisogno di attenzione e posti riservati :” Gli accordi vanno certamente rispettati e per questo chiederò informazioni- sostiene il primo cittadino pesciatino- al pari della situazione dei malati oncologici, dei dializzati e dei donatori di sangue che, a vario titolo, hanno diritto,  a mio parere e secondo il buonsenso, di agevolazioni per la sosta di fronte al SS.Cosma e Damiano. Purtroppo non è certamente l’unico problema, come le nostre denunce hanno evidenziato a più riprese. A questo riguardo voglio rassicurare tutti. Nessuna marcia indietro del comune sulla questione parcheggi, ma anzi massima determinazione per riparare ai danni del passato e riportare nella piena disponibilità della città gli oltre 700 posti auto che oggi sono mal gestiti, costano troppo e privano i cittadini di un servizio importante e a un costo giusto”.
In attesa della sentenza del Tar prevista per il 12 febbraio, i legali incaricati di seguire la vicenda per conto del comune di Pescia stanno continuando a lavorare, focalizzando la loro attenzione sulle garanzie che sono state date nell’ambito del project financing, per stabilire inadempienze e irregolarità. Tutto con la massima determinazione per chiudere una pagina negativa dell’amministrazione comunale degli anni passati.

Share