Difendere Lucca: “In base ai dati ufficiali Fabio Barsanti è stato il consigliere più attivo negli ultimi cinque anni”

Lucca, 24 maggio – “Abbiamo ricevuto i dati del Consiglio comunale: Fabio Barsanti è stato il consigliere più attivo sia della maggioranza che dell’opposizione. Il primo consigliere fra 32. Si conferma l’importanza di votarlo in quanto i suoi programmi si basano su di un impegno concreto e tangibile”. Scrive così la lista Difendere Lucca, che ha rappresentato il gruppo consiliare di Fabio Barsanti e ora ne sostiene la candidatura a sindaco.

“In questi cinque anni di Consiglio – continua Difendere Lucca – Barsanti ha promosso 170 atti fra mozioni, interrogazioni e accessi agli atti. Subito dopo si situa il consigliere Massimiliano Bindocci, poi seguono tutti gli altri. I due hanno promosso 38 mozioni ciascuno: si tratta di proposte di indirizzo per il Comune. Il nostro capogruppo è riuscito così ad incidere sull’amministrazione anche dai banchi dell’opposizione, realizzando parte del programma “Difendere Lucca” del 2017”.

Difendere Lucca fa poi alcune considerazioni in base ai dati: “Si rileva come Barsanti abbia fatto più mozioni di tutta la maggioranza messa insieme (38 contro 37 al 28 aprile scorso): questo è sintomatico di come i consiglieri di centrosinistra si siano appiattiti sulle posizione della giunta, senza fungere da spirito critico per l’azione del sindaco. Ma anche l’opposizione, senza Barsanti e Bindocci, avrebbe avuto un impatto relativo”.

“Troppi consiglieri eletti non hanno svolto un mandato attivo – conclude Difendere Lucca – oppure si sono dimessi tradendo la fiducia dei propri elettori. Emerge in modo evidente come il cosiddetto “voto utile” sia solo nei confronti di chi agisce e trasforma la preferenza in azione concreta. Grazie alla sua attività Fabio Barsanti ha rappresentato il capofila dell’opposizione e dimostrato di avere capacità e volontà per governare la città”.

Share