Degrado in Corte Portici, mozione di Barsanti (Difendere Lucca): “Non più differibile l’intervento del Comune: serve subito una telecamera”

Lucca, 25 ottobre – “Corte Portici è ormai una zona stabile di degrado notturno, documentato da foto, segnalazioni, denunce alle forze dell’ordine. La situazione non è più sostenibile per residenti ed esercenti: anche il Comune deve fare subito la sua parte”. Con queste motivazioni il consigliere Fabio Barsanti (Difendere Lucca) ha protocollato una mozione per chiedere l’installazione urgente di una telecamera di sicurezza all’interno della corte.

“La corte è diventata un gabinetto a cielo aperto – continua Barsanti – un angolo tranquillo per smaltire spazzatura, bisogni fisiologici e i postumi dell’alcool. Ad essere imbrattate non sono la strada, gli ingressi delle case e gli arredi urbani, ma anche le ambulanze della Misericordia e i cassonetti. Una situazione indecorosa per Lucca e impossibile da sopportare per chi abita e lavora in Corte Portici. Le ambulanze parcheggiate nella corte sono diventate il paravento dietro al quale tutto è concesso e anche i contenitori dei rifiuti “Garby”, invece di incentivare la pulizia, vengono ricoperti di spazzatura da chi non ha la tessera per usarli”.

 

 

 

 

 

 

“Questa situazione più volte documentata e segnalata – prosegue il consigliere di Difendere Lucca – aveva portato residenti e commercianti a promuovere una raccolta firme, per richiedere una riqualificazione della piazzetta attraverso la sua pedonalizzazione. Ad ora però nessuna iniziativa da parte dell’amministrazione è stata presa. Per questo ho protocollato una mozione per richiedere l’installazione di una telecamera di sicurezza in uno dei due angoli interni di Corte Portici, con la funzione di deterrente nei confronti di questi comportamenti. Oltre a ciò, chiedo alla giunta di procedere – non appena la Misericordia avrà trovato una definitiva sistemazione – alla riqualificazione e ‘pedonalizzazione’ di Corte Portici, con l’apposizione di ostacoli al passaggio dei mezzi”.
Fabio Barsanti
Consigliere comunale

Share