Diciamo le cose come sono: dalle nostre parti non vi è stata alcuna significativa diffusione del contagio che abbia avuto a che fare con bar, ristoranti, pizzerie.
L’attenzione con cui queste attività hanno lavorato è stata massima ed i numeri che dovevano gestire non erano certo quelli di una grande città. Voglio perciò ringraziare ognuno di loro per il lavoro fin qui svolto e per il sacrificio ulteriore che da stasera si trovano ad affrontare.
Auspico che quanto prima arrivino gli aiuti dello Stato, fondamentali per provare ad andare avanti.
Altrettanto importante però, proprio nell’ottica dell’andare avanti, è che tutti noi cittadini si usufruisca dell’asporto e/o della consegna a domicilio. Prendiamo, per quanto ci è possibile, una pizza in più, un aperitivo o un cappuccino in più, una pasta con lo scoglio in più. Lo dico con forza perché la sopravvivenza di queste attività, oltre a rappresentare il lavoro per chi le gestisce, è centrale per la nostra socialità, per la vita della comunità tutta.
Volendo bene a queste attività, aiutandole in sicurezza, vogliamo bene a noi stessi e al nostro futuro
PATRIZIO ANDREUCCETTI

 

Share