“Dalle icone mariane alle maternità del Novecento”: a Villa Bertelli sabato 29 settembre alle 17.30 conferenza a cura di Anna Vittoria Laghi nell’ambito delle celebrazioni congiunte dei Comuni della Versilia storica per il 150 anniversario dell’incoronazione della Madonna del Sole, evento organizzato dall’Assessorato alla Cultura.

“Dalle icone mariane alle maternità del Novecento”: nell’ambito delle celebrazioni per il 150esimo anniversario dell’incoronazione della Madonna del Sole, sabato 29 settembre alle ore 17.30 nel Giardino d’Inverno a Villa Bertelli si terrà una conferenza a cura della storica dell’arte Anna Vittoria Laghi patrocinata dell’Assessorato della Cultura e Turismo del Comune di Forte dei Marmi. L’incontro verterà sul cambiamento dell’immagine della Madonna con il bambino attraverso i secoli: dalle prime icone mariane medievali in Italia, quando all’iconografia bizantina si sostituisce un’immagine più umana di Maria; le immagini delle “Madonne in maestà” o della Misericordia della pittura rinascimentale, fino alle prime “Pietà” del 500 e del 600. La conferenza proseguirà poi con un accenno ai periodi del 700 e dell’ 800 fino ad alcune delle più note immagini di “Maternità” di primo e secondo Novecento, quando al culto e alla religiosità  si sostituisce l’inquietudine, il disagio e l’ambiguità della contemporaneità. Una panoramica, quindi attraverso l’arte per far conoscere i vari aspetti e le varie forme che il culto mariano nel corso del tempo ha assunto, soprattutto in Italia, grazie anche alla creatività dei protagonisti dell’arte: da Cimabue, a Duccio di Buoninsegna, da Simone Martini a Giotto, da Masaccio a Gentile da Fabriano, da Piero della Francesca a Leonardo, Michelangelo, Raffaello e Caravaggio per giungere poi a pittori come Segantini e Previati e alle moderne e trasgressive “icone della Maternità” di artisti contemporanei come Vanessa Beecroft o Jan Fabre.

 

Share