Dalle foglie alla carta riciclata, come creare coriandoli fai-da-te a costo zero

Stiamo entrando nel vivo del Carnevale e, pronte le maschere, non possiamo dimenticarci dei coriandoli. Avete mai pensato di realizzarli in casa insieme ai vostri bambini e a costo 0? Vi presentiamo alcune semplici idee per creare subito e divertendovi i vostri coriandoli.

I coriandoli sono generalmente realizzati con carta colorata e riciclata e venduti in sacchetti di plastica. I bambini si divertono a lanciarli ma vi è uno spreco enorme di materiali che si usano solo per pochi minuti. L’ideale quindi è ottimizzare le risorse e creare i propri coriandoli in casa riciclando carta che non si utilizza più o altri materiali naturali come foglie secche e petali di fiori.

Un momento di gioco e convivialità con i propri bimbi che, oltre a far affinare la loro motricità fine, fa risparmiare risorse e portafogli

Coriandoli di carta riciclata

Sicuramente in casa avrete carta che giace inutilizzata in qualche cassetto: può essere quella di vecchi giornali, riviste, volantini di supermercati e negozi, carta da pacchi e da regalo o ancora scarti di cartoncini, carta pesta e fogli che sono avanzati dopo qualche lavoretto creativo.

Ebbene raccogliete tutto quello che avete per poter realizzare una buona quantità di coriandoli. Vi occorrerà poi solo una forbice, una bucatrice, buste di carta (anche in questo caso potete riciclare quelle del pane o della frutta) e un po’ di tempo libero.

Per realizzare i coriandoli dovrete semplicemente tagliare le varie tipologie di carta in strisce di circa 2-3 cm di larghezza, poi sovrapporne alcune e infine utilizzare la bucatrice per realizzare i classici coriandoli di forma tonda. Se avete poi perforatrici in grado di ritagliare altre forme (esistono tra l’altro delle perforatrici proprio per i coriandoli), ben vengano! I bambini sicuramente apprezzeranno.

Una volta pronti, conservate i coriandoli nelle buste di carta pronti per essere lanciati!

Coriandoli da foglie secche

Un’idea molto originale per creare coriandoli è quella di utilizzare le foglie secche. I bambini avranno quindi un doppio compito: prima dovranno raccogliere abbastanza foglie in giro per i parchi e le strade per poi portarle a casa e bucarle in modo da realizzare i coriandoli.

Le foglie di colori diversi assicureranno una varietà cromatica molto particolare ai coriandoli di Carnevale. Anche in questo caso le foglie vanno bucate e si possono scegliere le forme più disparate (basta avere gli appositi stampini che ritagliano): cuori, farfalle, stelline, ecc.

Coriandoli da petali di fiori

Se avete dei fiori che qualcuno vi ha regalato e che stanno per appassire potete utilizzarli per realizzare i coriandoli. Per prima cosa raccogliete i petali, metteteli su un vassoio o un piatto e lasciateli seccare su un davanzale soleggiato.

Se avete poco tempo o quel giorno il cielo è coperto, potete seccarli in forno. Foderate una teglia con carta forno, posizionatevi sopra i petali e fate seccare per circa 10 minuti a 180°, fino a che non risultino asciutti e croccanti.

Potete poi sbriciolarli un po’, bucarli oppure utilizzarli così come sono (dipende anche dalla grandezza dei petali). Posizionateli infine in bustine di carta.

Se non avete la bucatrice, niente paura! Potete ugualmente realizzare i vostri coriandoli in casa con l’aiuto di una forbice seguendo i semplici passaggi di questo video:

Leggi anche:

Share