Depende, de qué depende, de según como se mire todo depende

La diretta di NOI TV dal Teatro Alberto Bambi di Coreglia ha mostrato il lato romantico della politica locale. Amedei, Sindaco di Coreglia e Frati, sfidante al trono del regno, hanno dato vita ad uno spettacolo che nel suo svolgersi ha mostrato semplicemente due brave persone. Valerio e Pietro, come si chiamano spesso durante la diretta, sono veramente due brave persone; uno è primo cittadino, l’altro semplicemente un cittadino. Si conoscono da sempre, come hanno sottolineato, e seppur divisi da sigle e slogan, fondamentalmente si stimano e si vogliono pure bene. Il Teatro è pieno, gremito se il termine piace di più, ma anche tra il pubblico si alza quel fair play che si trasforma presto nel volemose bene; un escursus fugace tra  William Shakespeare e la filosofia delle osterie romane.
abramo

Egidio Conca conduce la trasmissione, a volte sorride, a volte rimane serioso, ma  anche lui è un bravo ragazzo e dopo pochi minuti capisce subito che il clima è rilassato e la serata sarà una boccata di aria fresca. Per buona parte della diretta ha la trasmissione sulle spalle; il vero personaggio è lui, domande con sorriso abbozzato e quel modo di fare che riesce a bucare lo schermo senza troppi sforzi.

amedei
Rimane però che la trasmissione prevede l’incontro scontro dei due candidati ed allora via con la rumba: sport, scuola, commercio, tasse, viabilità, immigrazione, opere pubbliche. Gli argomenti sono tanti ma i due candidati alla fine si stimano troppo, qualcosina sembra accendersi sulle tasse, ma sono fuochi fatui nel ricordo di una politica che non c’è più. Tutto dipende, meglio proclami e scontri sopra le righe con offese e turpiloqui o due brave e oneste persone che in diretta televisiva mostrano il lato più intimistico del fare politica? Quando il conduttore prova a pigiare sull’acceleratore e fare la classica domanda velenosa i due candidati lo guardano spiazzati e ribadiscono fondamentalmente la stima reciproca.

simone

Con la politica nazionale mostrano segni di cedimento, la stima sembra quasi cadere, ma non si può discendere due volte nel medesimo fiume e non si può toccare due volte una sostanza mortale nel medesimo stato: domanda successiva e torna la calma piatta. In definitiva Valerio e Pietro si conoscono, si stimano, hanno a cuore il Comune di Coreglia e l’ultima cosa che sembrano volere è alzare i toni fomentando scontri che non gioverebbero a nessuno dei due. Sembrerà strano ma al sottoscritto lo scontro politico, se di scontro possiamo parlare, non è dispiaciuto più di tanto; vedere due persone che riescono a correre per la poltrona di Sindaco senza offendersi, alzare i toni o senza lanciare coltelli alle spalle è uno spettacolo che il teatro politico italiano riserva ben poche volte.
pietro

Omnia tempus habent; per altri il dibattito potrebbe essere il paradigma del tedio che impera.

Share