“dal 2014 mai pagata l’unione dei comuni che ora batte cassa e minaccia di sospendere i servizi”

“Mettendo a rischio aziende, posti lavoro e mangiando il presente e futuro di tutti noi, la sinistra ha dato servizi che non pagava: l’ultimo caso è che l’Unione dei Comuni”: lo afferma il sindaco di Massarosa Alberto Coluccini che ha reso nota la preoccupante situazione debitoria che il Comune di Massarosa ha contratto persino nei confronti dell’Unione dei Comuni della Versilia dagli anni 2014 in poi. “Ho ricevuto la comunicazione dal presidente dell’Unione dei Comuni della Versilia, il sindaco Del Detto – spiega Coluccini – in cui si dettaglia la situazione debitoria di Massarosa verso l’Unione: sono oltre 367mila euro, mai pagati e cumulati dal 2014 in poi: una situazione drammatica che, come ricorda nella lettera Del Dotto vedrà l’Unione interrompere l’erogazione dei servizi non fondamentali”.

 

 

Un nuovo tassello delle macerie prodotte nelle precedenti amministrazioni che ora viene alla luce. “Ecco come ha lavorato chi ci ha preceduto – prosegue Coluccini – e trovo vergognoso che alcuni esponenti che hanno sostenuto quelle amministrazioni continuino a far finta di nulla e rovescino con odio su di noi i guasti provocati quando governavano. Tanto per chiarire l’entità dei danni prodotti dalla sinistra a Massarosa, sottolineo come ammontino già a oltre 17milioni di euro i lavori e servizi fatti fare dall’amministrazione di sinistra e lasciati da pagare. Oltre a 5,5 milioni pagati con scoperto di banca e mutuo di liquidità, e dunque lasciati da pagare anch’essi alla nostra comunità”.

 

“La situazione lasciataci è drammatica – conclude Coluccini – ma sto provando e continuerò a provare a risolvere con serietà e con ogni mia forza e capacità gli enormi problemi generati dalla sinistra, con massimo impegno e dedizione per i miei cittadini. Chi pensa che possa avere la bacchetta magica è però in errore o in malafede: quella non ce l’ho, l’avevano chi ci ha preceduto e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Non è semplice né facile né scontato, ma io e la mia amministrazione vogliamo riuscire a mettere in sicurezza i conti del nostro Comune e garantire i servizi essenziali: confido nella comprensione e supporto dei nostri cittadini che ormai hanno capito cosa è successo negli anni scorsi e i guasti incredibili che sono stati prodotti”.

Il sindaco Alberto Coluccini

Share