Da Lucca una nuova app per l’Endoscopia digestiva – è la prima a livello europeo di questo tipo

Lucca, 25 ottobre 2018 –  E’ “made in Lucca”  la prima app europea dedicata all’Endoscopia digestiva.

L’applicazione, già tradotta in inglese, è nata infatti nell’ambito della struttura di Endoscopia digestiva e malattie dell’apparato digerente di Lucca diretta dal dottor Giovanni Finucci. Insieme a lui hanno lavorato all’innovativo progetto, il primo di questo tipo sulle tematiche di Gastroscopia ed Endoscopia, la dottoressa Alessandra Loriga ed il dottor Francesco Romagnani.

L’iniziativa è stata anche presentata nei giorni scorsi (dal 19 al 22 ottobre) a Vienna, al Congresso Europeo di Endoscopia digestiva, ed ha già ricevuto le prime entusiastiche recensioni da parte degli endoscopisti e degli altri professionisti che l’hanno utilizzata e l’hanno trovata “rapida, di immediata consultazione, organizzata e di estrema utilità”.

“Si tratta – spiega il dottor Finucci – di uno strumento di supporto al medico nella pratica clinica quotidiana, che contiene oltre 80 classificazioni e score endoscopici di facile ed immediata consultazione.

Infatti l’endoscopia contemporanea, con il suo costante progresso tecnologico di diagnostica per immagini, rispetto al recente passato si avvale oggi di numerose classificazioni di quadri endoscopici, riferiti alle molte patologie dell’apparato digerente.

Questo costante sviluppo a livello scientifico e tecnologico consente agli endoscopisti non solo di confrontarsi più facilmente tra loro, ma anche di parlare un linguaggio comune con tutti gli altri professionisti coinvolti nella cura del paziente, ai quali la nostra applicazione offre un quadro sintetico della situazione clinica, compresa una corretta gestione dell’evoluzione della malattia e dei necessari controlli diagnostici.

Lo scopo di questa raccolta di classificazioni e score endoscopici è quindi quello di essere di aiuto sia agli endoscopisti per la stesura di una refertazione corretta ed attuale, sia ai medici di medicina generale, agli specializzandi ed agli specialisti non gastroenterologi, che spesso si trovano a leggere ed a dover decifrare sigle e classificazioni non sempre a loro familiari”.

L’app si compone di varie sezioni (esofago, stomaco, duodeno, colon-retto, vie biliari, pancreas), consente una rapida ed intuitiva visione delle patologie dell’apparato digerente e – rispetto ad un manuale classico di endoscopia – ha il vantaggio di essere sempre a disposizione, anche per una veloce consultazione, su tablet e smartphone.

L’iniziativa è stata portata avanti con il patrocinio della Società Italiana di Endoscopia Digestiva (SIED).

Il Polo endoscopico di Lucca, diretto dal dottor Finucci, è una struttura all’avanguardia ed è dotata di una strumentazione in alta definizione (HD) e di moderni gastroscopi, che in questi ultimi anni hanno permesso anche lo sviluppo di metodiche innovative.

 

Share