Da Lucca all’Europa’, successo di pubblico con Animando in Santa Maria dei Servi


 


In tanti per il viaggio musicale fra i maestri del Settecento e gli autori europei

 

Un salto in Europa anche attraverso la musica. Ha riscosso un grande successo il concerto organizzato ieri (26 maggio) dall’associazione culturale Animando nella chiesa di Santa Maria dei Servi intitolato, appunto, Da Lucca all’Europa. 
L’ensemble Nuove Assonanze, diretto dal maestro Gianmaria Griglio, ha eseguito un programma intenso e molto suggestivo che ha attraversato quasi due secoli di composizioni musicali: dai maestri del Settecento lucchese Luigi Boccherini, Francesco Barsanti e Francesco Xaverio Geminiani agli autori europei che ne sono stati ispirati o che hanno incrociato il loro cammino (Isaac Albéniz, Maurice Ravel, Wilhelm Von Wassenaer).

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

 

 

Un viaggio nelle sette note che ha toccato così l’Italia, la Spagna, la Francia e i Paesi Bassi per tornare a Lucca a riscuotere gli applausi del pubblico come al solito numeroso e competente.
 “Un viaggio musicale particolarmente riuscito – ha commentato il presidente dell’associazione Paolo Citti – che ha permesso di esplorare quasi due secoli di musica colta, ma con le radici ben piantate nella tradizione popolare”.

 

 

“Un concerto – continua il vicepresidente Mauro Di Grazia – che si è rivelato, nonostante la giornata uggiosa, una bella conferma per la risposta offerta dal pubblico: i più puntuali e numerosi sono stati i turisti, che già prima dell’inizio rimiravano sbalorditi le belle forme di Santa Maria dei Servi, la più scenografica chiesa cittadina. 
L’avvio – prosegue Di Grazia – è stato sorprendente. La musica notturna nelle strade di Madrid è emersa dai transetti, coi musici in movimento, che si sono mossi verso il centro, così come si sono allontanati nel finale, nello spirito modernissimo del capolavoro di Boccherini. La suggestiva invenzione del direttore dell’orchestra Gianmaria Griglio, giovane artista italiano che vive in Olanda e impeccabile dominatore dell’esecuzione, è stata talmente apprezzata che gli applausi non finivano mai. Questo è rimasto il clima dell’intero concerto, certamente il più originale fra quelli prodotti quest’anno da Animando, fino all’esito finale di un bis del brano La Follia del nostro Geminiani”.

Il prossimo appuntamento è per domenica (2 giugno) alle 18 nella Sala dell’Affresco del complesso di San Micheletto, con due esecuzioni in prima assoluta moderna del compositore tedesco Ludwig van Beethoven nelle riduzioni e arrangiamenti del musicista ceco Ignaz Moscheles, ritrovate alla British Library dal pianista lucchese Fabrizio Datteri.

 

www.animandolucca.it

https://www.facebook.com/animandolucca/

Share