Crisantemo: perché in Italia è considerato il fiore dei morti?

https://www.greenme.it/abitare/orto-e-giardino/crisantemo-giorno-dei-morti/?fbclid=IwAR3BXVJXNTIgER3ha3yv9tgByu9ZWhDjdvgq28t8AxviPwcn6PrKEI9kJNU

Perché il Crisantemo è associato alla ricorrenza dei defunti quando al contrario simboleggia la gioia, l’abbondanza e la fortuna

Dal greco antico khrysόs, oro e ἁnthemon, fiore, il Crisantemo è quindi il “fiore d’oro”. In Inghilterra viene donato in segno d’amicizia, come augurio per una pronta guarigione o per una nuova nascita. In Australia viene regalato per la festa della mamma mentre in Giappone è fiore nazionale e figura addirittura nello stemma della patria. In America rappresenta la gioia e la positività. (La leggenda dei crisantemi e il loro significato simbolico)

C’è un unico luogo al mondo in cui il crisantemo ha lo stesso significato che ha per noi in Italia, la città di New Orleans. La ragione sta nel fatto che la radice culturale così particolare di questa città è pregna di simbologie e significati legati alla morte e al mondo dell’oltretomba.

Perché il Crisantemo è il fiore del giorno dei morti?

In verità non esiste una ragione accertata che lega questo fiore ai defunti. In Italia probabilmente è stato “eletto” a fiore ufficiale di questa commemorazione per lo più perché fiorisce proprio fra ottobre e novembre. Ma non è l’unica pianta a fiorire in questo periodo e a resistere ai primi freddi e alle gelate. Vi sono anche i Ciclamini per esempio e molte altre specie. Ecco che allora il suo significato così legato alla gioia e al buon auspicio in tutto il mondo hanno giocato un ruolo fondamentale nella scelta.

Regalare questo fiore ai defunti significa chiedere loro protezione, fortuna e gioia. Da sempre i doni e le tradizioni legate ai morti vuole che ogni qual volta i vivi si rivolgano alle anime dei propri cari scomparsi, sia per chiedere loro protezione e serenità.

Il fiore della gioia

crisantemo

Questo fiore rappresenta al meglio il significato dell’abbondanza poiché quello che pensiamo essere un unico esemplare in realtà altro non è che un’infiorescenza, ovvero un insieme di moltissimi fiori gli uni vicini agli altri. La sua resistenza al freddo e il suo sbocciare quando la stagione bella finisce, è da sempre e in tutto il mondo riconosciuto come un simbolo portatore di speranza, abbondanza e felicità.

Ecco che quindi si fa dono ai propri scomparsi di qualcosa di molto speciale, sperando di ingraziarsi così le anime benevole.

Share