Carlo Fratta Pasini, presidente del Gruppo Banco Popolare, di cui fa parte anche la

Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno, e Mario Guidi, presidente di Confagricoltura,

hanno siglato un accordo nazionale di partnership, che ha l’obiettivo di supportare le

esigenze relative a prodotti e servizi bancari delle imprese agricole al fine di favorire i

loro investimenti e incrementare la loro competitività.

Con questa intesa, Confagricoltura si impegna ad offrire un supporto alle aziende

agricole associate nella predisposizione del materiale informativo e documentale

necessario al corretto completamento del sistema di valutazione attraverso cui la Banca

arriverà alla deliberazione di un finanziamento, fornendo alle imprese la possibilità di

raccogliere i dati economici, patrimoniali e finanziari, riclassificati ed elaborati in uno

specifico report di analisi finanziaria mediante l’utilizzo del software di analisi economica

predisposto dalle strutture di assistenza delle sedi regionali/provinciali di

Confagricoltura.

A sua volta Banco Popolare garantirà l’espletamento delle procedure relative alla

valutazione delle istanza di finanziamento nel più breve tempo possibile, dando

disposizione alle proprie dipendenze di attribuire alle domande la massima priorità.

“Siamo soddisfatti – ha detto il Presidente di Confagricoltura Mario Guidi – che un

gruppo importante come Banco Popolare abbia compreso l’importanza dello strumento

di analisi finanziaria dell’azienda agricola messo a disposizione, attraverso la nostra

società Agricheck, alle imprese associate, per poter operare insieme in un momento

particolare quale quello attuale, di entrata in attuazione dei piani di sviluppo rurale delle

Regioni. Confido soprattutto che, attraverso, questa collaborazione con Gruppo Banco

Popolare si possa veramente arrivare ad offrire alle aziende che operano nel settore

agricolo un credito sempre migliore, personalizzato e rispondente alle loro esigenze”.

“L’intesa sottoscritta con Confagricoltura è un importante risposta alle difficoltà che il

contesto economico ancora critico e le stringenti normative in tema di concessione del

credito stanno creando al settore primario. – commenta Carlo Fratta Pasini,

Presidente del Banco Popolare – Era, infatti, di fondamentale importanza sviluppare

un modello che superasse le difficoltà di classificazione del merito creditizio delle

Aziende Agricole. L’accordo permette di garantire a tutti gli associati un percorso più

lineare e veloce per la concessione del credito e conferma ancora una volta la vicinanza

del Banco Popolare al mondo dell’agricoltura.”

Per beneficiare delle opportunità previste dall’accordo, le imprese associate interessate

potranno rivolgersi presso le filiali del Gruppo Banco Popolare o gli uffici delle sedi

territoriali di Confagricoltura.

Share