COZZE ALLA LIVORNESE ricetta della famiglia Gerbi.10922437_732683550164227_6356100511321216479_n

1 rete di cozze, 2 spicchi di aglio, 1 lattina di polpa di pomodoro, foglie di prezzemolo, mezzo bicchiere di vino bianco secco, sale, olio e.v. di oliva.
Per prima cosa: guanti di lattice! Poi ho preso le cozze e le ho sistemate in una bacinella. L’ho riempita d’acqua e le ho sciacquate diverse volte rinnovando l’acqua di volta in volta.
Quindi con un coltello sotto il getto di acqua corrente ho raschiato i gusci (uno per uno) in modo da eliminare i cirripedi (quelle incrostazioni bianche che si formano sul guscio) e con un gesto energico ho strappato la barbetta che fuoriesce dalle valve.
Ovviamente, non l’ho specificato, ma bisogna tenere solo le cozze ben chiuse e con le valve integre. Quelle già aperte o rovinate le ho buttate via. Finita la prima raschiata con il coltello, le ho ripassate una ad una con la paglietta di ferro sotto l’acqua corrente per eliminare le ultime impurità.
A questo punto ho sistemato le cozze in una padella antiaderente con un goccio di acqua, ho chiuso bene il coperchio e ho acceso il fuoco al minimo lasciandole stufare per permetterne l’apertura.
Dopo pochi minuti le valve si sono aperte, ho controllato che non fosse rimasta della terra in esse (in tal caso le ho sciacquate nuovamente sotto l’acqua), le ho filtrate bene e tenute da parte.
Ho scaldato un po’ di olio e.v. in padella, ho aggiunto gli spicchi di aglio tagliati a metà.
Ho unito le cozze lasciandole scaldare qualche minuto. Ho bagnato con il vino bianco lasciandolo evaporare.
Ho aggiunto la polpa di pomodoro e le foglie di prezzemolo, mezzo bicchiere di acqua, poco sale. Ho chiuso il coperchio e lasciato stufare 10 minuti circa a fiamma moderata.
Sollevato il coperchio, a cottura ultimata, il profumino era davvero delizioso…
Ho impiattato senza indugio servendo le cozze con delle belle fette di pane fresco.
FONTE EZIO LUCCHESI

Share