Rio ha annullato le feste e le sfilate per il carnevale

AGI – Le autorità di Rio de Janeiro hanno annunciato l’annullamento delle celebrazioni di strada del carnevale del prossimo mese a causa di un aumento dei casi di Covid-19 causati dalla variante Omicron. È il secondo anno consecutivo che la pandemia blocca i festeggiamenti del carnevale, che quest’anno dovevano svolgersi dal 25 febbraio al primo marzo. La parata di strada delle bande musicali chiamate “blocos” è diversa dalla più nota processione delle scuole di samba che si svolge nel Sambadromo di Rio. Il Sambadromo può contenere 70.000 persone in uno stadio che permette alle autorità di controllare coloro che entrano.

 

“Il carnevale di strada, data la sua natura e il suo aspetto democratico, rende impossibile qualsiasi tipo di controllo”, ha detto il sindaco Eduardo Paes.  Nel 2020, si stima che ci siano stati sette milioni di persone in festa per le parate di strada che durano giorni. L’arrivo della variante Omicron, altamente contagiosa, insieme ad un aumento dei raduni per il Natale e il Capodanno, ha visto i casi di covidi salire alle stelle a Rio. I nuovi casi di covidi sono passati da 21 il 14 dicembre a 458 appena due settimane dopo. Finora, però, l’aumento dei casi non ha portato ad un aumento significativo dei ricoveri ospedalieri o dei decessi. Quattro quinti della popolazione di Rio hanno avuto almeno due dosi di vaccino, mentre quasi un quarto ha ricevuto anche un richiamo.    Circa il 67% dei 213 milioni di abitanti del Paese sudamericano sono vaccinati con due dosi, mentre il 12% ha avuto la terza. Quasi 620.000 persone in Brasile sono morte a causa del coronavirus, secondo al mondo solo agli Stati Uniti.

fonte agi

Share