Covid. Così Omicron è già arrivata in Italia. Ora tutti vogliono chiudere i confini

Covid. Così Omicron è già arrivata in Italia. Ora tutti vogliono chiudere i confini

Covid. Così Omicron è già arrivata in Italia. Ora tutti vogliono chiudere i confini

 
Il “paziente zero” dell’ultima mutazione Covid sarebbe un professionista campano, che per motivi di lavoro si muove da e verso l’Africa australe. Test positivo a Malpensa, poi è giallo sul resto
Un'immagine dell'aeroporto internazionale di Johannesburg, Sud Africa, la cui attività è in forte calo a causa della variante Omicron del Covid-19

Un’immagine dell’aeroporto internazionale di Johannesburg, Sud Africa, la cui attività è in forte calo a causa della variante Omicron del Covid-19 – Reuters

Omicron è in Italia. È ufficiale. Un caso è stato accertato. È quello di un professionista campano, di origini casertane, che per motivi di lavoro si muove da e verso l’Africa australe. A darne comunicazione il governatore Vincenzo De Luca, seguito a stretto giro dalle autorità sanitarie lombarde, poiché il test risultato positivo è stato svolto all’aeroporto di Milano Malpensa. Il professionista è vaccinato con due dosi e non desta particolari preoccupazioni, insieme a cinque familiari anch’essi contagiati.

La nuova variante è stata quindi identificata ed è scattato l’allarme generale anche all’Istituto superiore di sanità, che ha confermato la notizia. Mentre si cerca di ricostruire con precisione gli spostamenti del professionista, il “paziente-zero” in Italia colpito dalla variante Omicron. Ci sono dei buchi che lasciano una serie di forti preoccupazioni anche sulla macchina dei controlli sanitari. Secondo una versione, l’uomo è stato sottoposto al test a Milano Malpensa di rientro dal Mozambico. Secondo un’altra versione, il professionista sarebbe rientrato a Roma circa dieci giorni fa, facendo poi tappa a Caserta dove vive con la famiglia per poi raggiungere Milano Malpensa in vista di un nuovo viaggio verso l’Africa, e lì “tamponato”.

Ora si trova nuovamente nel comune di residenza nel casertano con la famiglia. Qualsiasi sia la versione, almeno in parte gli spostamenti sono avvenuti quando la persona era positiva, e andrà accertato se tutto ha funzionato al meglio sia a Malpensa, sia nel monitoraggio del paziente dopo l’accertamento della positività sia nelle comunicazioni tra le Asl interessate. Una serie di leggerezze potrebbe quindi aver consentito ad Omicron di non essere velocemente “isolata”, ed è questo che stanno verificando le istituzioni in queste ore. Per quanto riguarda i cinque congiunti positivi, si aspetta il sequenziamento per capire se anche loro hanno contratto la variante Omicron.

Questa è la prima foto al mondo della variante Omicron, realizzata nell’area di ricerca di Medicina Multimodale del Bambino Gesù. La foto mostra la struttura della proteina spike della variante Omicron, a destra, e della variante Delta, a sinistra, rispetto alla spike originale di Sars CoV-2. Omicron ha molte più mutazioni di Delta, concentrate in una zona che interagisce con le cellule umane

Questa è la prima foto al mondo della variante Omicron, realizzata nell’area di ricerca di Medicina Multimodale del Bambino Gesù. La foto mostra la struttura della proteina spike della variante Omicron, a destra, e della variante Delta, a sinistra, rispetto alla spike originale di Sars CoV-2. Omicron ha molte più mutazioni di Delta, concentrate in una zona che interagisce con le cellule umane – Ansa / Ufficio stampa Bambino Gesù

Intanto, la situazione nel resto d’Europa continua a destare preoccupazione. A Berlino la variante Omicron potrebbe indurre governo federale e Länder ad introdurre una nuova serrata generale almeno di due settimane in stile austriaco. Ieri è risultato positivo al virus B.1.1.529 (variante Omicron) un uomo in Assia appena arrivato dal Sudafrica. Lo ha confermato il ministro della Sanità del Land, Kai Klose. Anche all’aeroporto di Monaco di Baviera ieri due passeggeri appena arrivati dal Sudafrica sono risultati positivi al coronavirus. Sono in corso delle verifiche, considerando che nel Paese africano ormai il 90% dei casi sono riconducibili alla nuova variante è probabile che i casi accertati in Germania saliranno a tre. Rafforzati i controlli in tutti gli scali aerei tedeschi.

Tra oggi e domani la cancelliera reggente Angela Merkel, di comune accordo con i vertici della nuova coalizione del governo entrante, potrebbe chiedere una riunione straordinaria con i ministri presidenti dei 16 Länder. In Olanda c’è apprensione per 85 persone risultate positive, di cui 61 con una certezza del 95% hanno la nuova variante. I 61 sarebbero arrivati dal Sudafrica venerdì mattina all’aeroporto Schipol di Amsterdam, in Olanda: si tratta dei passeggeri di due voli Klm, a bordo dei quali c’era un totale di 600 persone.

È stato accertato un primo caso in Belgio della nuova variante sudafricana del virus. Si tratterebbe di una giovane donna adulta, non vaccinata, che ha sviluppato i sintomi 11 giorni dopo aver viaggiato in Egitto attraverso la Turchia. Un caso sospetto è stato registrato anche in Repubblica Ceca. Due casi della nuova variante Omicron del Covid-19 ieri sono stati registrati nel Regno Unito. I due casi, ora in isolamento, sono stati rilevati a Chelmsford e Nottingham. Lo ha annunciato il ministro della Salute britannico, Sajid Javid. «Questo è un vero promemoria che la pandemia è tutt’altro che finita».

I primi casi di Omicron sono stati sequenziati e poi segnalati separatamente a partire dal 24 novembre da laboratori di Botswana e Hong Kong, dove la variante è arrivata trasportata da un viaggiatore proveniente dal Sudafrica. I numeri di crescita nel Paese africano sono stati giudicati “vertiginosi” dall’Oms. «È possibile che la nuova variante B.1.1.529 del Covid, altamente contagiosa, sia già presente negli Stati Uniti» ha detto in serata il virologo americano Anthony Fauci in un’intervista alla Nbc.

Share
Verde Azzurro 6

Verde Azzurro 6