Covid-19: Sindaco Pietrasanta su ragazza positiva dopo rientro vacanza in Grecia, da irresponsabili non pretendere quarantena

“Gli ultimi mesi non ci hanno insegnato davvero niente. Abbiamo chiuso le frontiere quando ormai era troppo tardi, le abbiamo riaperte per mandare la gente in vacanza all’estero ma senza preoccuparci di pretendere la quarantena al rientro o l’obbligatorietà del test con permanenza in casa fino alla comunicazione dell’esito. Il comportamento del Governo è da irresponsabili”: così il sindaco di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti sul caso della ragazza pisana risultata positiva dopo una vacanza in Grecia che all’indomani, nonostante stesse aspettando l’esito del test, aveva trascorso una serata in una discoteca di Marina di Pietrasanta.

“E’ evidente che si tratti di un caso di virus importato dall’estero – spiega ancora – così come è evidente che, con i giusti protocolli, avrebbe potuto restare tracciato e confinato in casa. Invece gli è stato concesso di andare a giro, di entrare in un locale pubblico, insieme agli amici, e di trascorrere una serata in mezzo a tanta gente. Ci sono molte responsabilità ma la più grande è di questo Governo che ha sottovalutato i rischi”.

Share