Coronavirus, ordinanza per disporre la misura della quarantena preventiva con sorveglianza attiva per cinque soggetti firmata ieri dal sindaco di Massarosa Alberto Coluccini

  Nelle prime ore di oggi (27 febbraio) il Sindaco di Massarosa (LU) Alberto Coluccini ha firmato una ordinanza per disporre nei confronti di cinque soggetti che si trovano su territorio di Massarosa la misura della permanzenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva. I soggetti provengono dalla zona rossa della Lombardia dove si è diffusa la malattia infettiva o sono entrati in contatto con loro in questi giorni.

L’ordinanza emessa su proposta dell’Area Igiene Pubblica del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Usl Toscana nord ovest obbliga i soggetti a sottoporsi alla misura della quarantena presso il proprio alloggio per il periodo stabilito dalla stessa Usl con sorveglianza attiva svolta dal personale sanitario della USL Toscana Nord Ovest.

Si precisa che al momento tutte e cinque le persone sono asintomatiche e che stanno bene.

L’ordinanza è stata emanata in base alle recenti disposizioni normative ed ordinanze emanate per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 mediante l’adozione di misure di contrasto e contenimento alla diffusione di tale virus, in particolare l’ordinanza del Ministro della Salute prot. 2180 del 21 febbraio 2020, art 1, comma 1, l’ordinanza della Regione Toscana n.1 del 21 febbraio 2020, art.1 lett. b) e il Protocollo per la gestione del sospetto di malattia infettiva da nuovo coronavirus (COVID-19) redatto dalla Unità di Crisi dell’Azienda USL Toscana Nord Ovest in data 23 febbraio 2020.

L’ordinanza prevede anche che sarà lo stesso Comune di Massarosa a provvedere a garantire alle persone interessate l’approvvigionamento di quanto eventualmente necessario con le modalità operative e concordate con l’Autorità Sanitaria ed a cui l’amministrazione comunale si è fatta trovare preparata.

Share