Coronavirus, Marchetti e Stella (FI) alla Regione: «Contributo straordinario alle famiglie dei sanitari che hanno perso la vita nella trincea covid-19»

 

Mozione del Gruppo regionale di Forza Italia chiede impegno a giunta toscana

 

«Un contributo straordinario di 20mila euro per ciascuna delle famiglie dei sanitari che hanno perso la vita nella trincea covid-19»: questo l’impegno chiesto alla giunta toscana dal Gruppo Forza Italia in Consiglio regionale attraverso una mozione siglata dal Capogruppo Maurizio Marchetti e dal Consigliere Marco Stella, Vicepresidente dell’Assemblea toscana.

L’iniziativa degli Azzurri si richiama alla legge regionale del 2008 numero 57, istitutiva del Fondo di solidarietà per le famiglie vittime di incidenti mortali sul luogo del lavoro e prende a presupposto l’evoluzione della pandemia sul territorio toscano, sottolineando che «l’andamento dell’epidemia di differenzia a livello provinciale, e le provincie di Massa e Carrara e Lucca hanno mostrato finora un trend di crescita più rapido rispetto alle altre mentre quelle meno colpite sono  Siena ed Arezzo».

Marchetti e Stella sfogliano nell’atto i dati dello studio Ars Toscana, ribadendo come «si può evidenziare che la provincia di Massa e Carrara è quella maggiormente colpita, e seguono Pistoia e Lucca».

«In Italia – si legge ancora nella mozione – sono deceduti  94 (al 8/04/2020) tra medici ed altri operatori sanitari a causa del Covid 19 e la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi ed odontoiatri (Fnomceo) ha pubblicato sul proprio sito web l’elenco dei nomi. Purtroppo, anche in Toscana tra gli operatori sanitari in prima linea deceduti a causa del Covid-19 si registrano Marco Lera Odontoiatra di Gragnano (Capannori- Lucca), età 68 anni, deceduto il 20 marzo; Giandomenico Iannucci medico di medicina generale di Scarperia San Piero (Firenze), età 63 anni, deceduto il 2 aprile».

Per le loro famiglie, Forza Italia chiede di attingere al dedicato Fondo di solidarietà regionale, ricordando «come il Consiglio regionale in passato abbia deciso di destinare dei contributi straordinari ai familiari di vittime in situazioni particolari» e richiamando «come i due medici deceduti stavano svolgendo il loro dovere in mezzo a questa emergenza sanitaria».

Il dispositivo della mozione impegna dunque la Regione «a predisporre un contributo straordinario di 20.000 euro per il 2020 a ciascuna famiglia dei medici toscani deceduti a causa del Covid 19».

Share