Conversando di Paolo Biagetti, dal dietro le quinte della mostra al dialogo tra le generazioni.

Venerdì 3 dicembre l’incontro con Paola Cavallero e Alessandra Trabucchi
nel calendario delle iniziative della mostra Paolo Biagetti, pittore

Auditorium del Palazzo delle Esposizioni, ore 17, ingresso libero con green pass e mascherina. Segue visita guidata

 

Lucca, 1 dicembre 2021“Conversando di Paolo Biagetti: la pittura per un dialogo tra le generazioni”: è venerdì 3 dicembre 2021 alle 17 il prossimo appuntamento con gli incontri di approfondimento della mostra retrospettiva “Paolo Biagetti, pittore”, aperta fino al 9 gennaio 2022 al Palazzo delle Esposizioni di Lucca (piazza San Martino, 7), curata da Alessandra Trabucchi e organizzata da Fondazione Banca del Monte di Lucca dalla Fondazione Lucca Sviluppo per valorizzare la figura di questo artista lucchese della seconda metà dell’Ottocento ed il suo contributo alla scena culturale ed artistica dell’epoca.

Alle 17 nell’auditorium del Palazzo delle Esposizioni, interverranno Paola Cavallero, nipote del pittore, e la curatrice Alessandra Trabucchi, con la moderazione della giornalista Anna Benedetto.

“Oggi non posso che pensare al pittore Paolo Biagetti anche bisnonno, in termini esperienziali, emozionali e temporali considerando quanto abbia contribuito alla mia passione per l’arte ed abbia avuto un ruolo attivo nello sviluppo della mia vita”, spiega Cavallero, che interverrà sul rapporto con il pittore in termini di passato, presente e futuro.

Cavallero, già ricercatrice dell’Università di Firenze, dopo aver lavorato presso altre sedi accademiche (Urbino-Bologna-Firenze) del settore psicologia sociale, è psicologa, psicoterapeuta. Oltre a diverse pubblicazioni sulle problematiche relazionali, ha sviluppato ricerche nel settore dell’identità sociale dando spazio alla trasmissione valoriale nella storia delle generazioni. Negli ultimi anni con una varietà di contributi scientifici, ha rivolto un’attenzione particolare all’ambiente ed ai beni Culturali ed Ambientali in un approccio intergenerazionale; è membro del Comitato Scientifico Arpt ForPT Associazione Ricerche Interdisciplinari Psicologia del Turismo Formazione-Ricerca-Progettazione e ha pubblicato numerosi articoli sul tema Turismo sostenibile e Beni culturali ed ambientali.

L’intervento di Trabucchi sarà invece orientato alla scoperta del dietro le quinte della costruzione della mostra, dalla ricerca sulla biografia tra Biblioteca Statale, Archivio di Stato, Archivio Storico del Comune di Lucca e Convento dei Frati Cappuccini di Monte San Quirico, agli incontri quasi settimanali con Paola Cavallero, ai quadri, veri testimoni della vicenda. E poi il ruolo della Fondazione Banca del Monte di Lucca che ha voluto realizzare questa esposizione per permettere la restituzione della conoscenza del pittore Paolo Biagetti alla città, la redazione del catalogo scientifico, l’allestimento, gli aspetti organizzativi e logistici,

Alessandra Trabucchi, laureata in Lettere ad indirizzo storico-artistico all’Università agli Studi “Ca’ Foscari” di Venezia, è docente di Lingua e Letteratura italiana. Esperta di gestione di eventi culturali, ha negli anni collaborato con diverse realtà nazionali e del territorio. È membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Centro Studi Licia e Carlo Ludovico Ragghianti di Lucca dal 2013 e per la Fondazione Banca del Monte di Lucca ha curato nel 2019 la mostra “Giuseppe Ardinghi e Mari Di Vecchio. L’ambiente artistico del Novecento a Lucca”, sempre al Palazzo delle Esposizioni di Lucca, con catalogo Maria Pacini Fazzi editore.

Ecco i successivi incontri e visite guidate gratuite, sempre alle 17 nell’auditorium del Palazzo delle Esposizioni. Venerdì 10 dicembre 2021 con Giovanni Ricci: “La Toscana dell’Ottocento nel Cinema”; venerdì 17 dicembre 2021 con i restauratori Marco Cigolotti: “Le pitture murali di Paolo Biagetti” e Laura Del Muratore: “P. come Policromia. Interventi di restauro di alcune opere di Paolo Biagetti”; sabato 8 gennaio 2022 con Pio Enrico Ricci Bitti: “Varie forme di comunicazione”.

La mostra è aperta a ingresso libero, secondo le normative vigenti (green pass e mascherina), il giovedì e venerdì dalle 15,30 alle 19,30, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 19,30. Per informazioni: www.fondazionebmluccaeventi.it, Facebook e Instagram: @palazzoesposizionilucca

Share