Controversie con i gestori di servizi telefonici e Pay TV.

I dati della Federconsumatori Lucca confermano l’aumento dei ricorsi al Co.Re.Com. Toscana

nel 2016.

E’ in costante incremento il contenzioso con i gestori di servizi telefonici e Pay TV; stando ai dati

della nostra associazione – afferma Fabio Coppolella – Presidente provinciale della

Federconsumatori Lucca – nel 2016 sono stati presentati n°92 ricorsi al Co.Re.com. Toscana,

mentre nel 2015 ne erano stati presentati n°51.

Tra le principali criticità contestate ai gestori ci sono l’attivazione di servizi non richiesti,

l’attuazione di pratiche commerciali scorrette o comunque l’incompleta informativa pre-contrattuale,

l’addebito di penali non giustificate, la sospensione indebita del servizio, il ritardo nella migrazione

delle utenze: solo per citare la casistica più ricorrente.

Ad esempio – prosegue Coppolella – in un caso, relativo ad una nostra associata residente a Lucca,

l’utente aveva chiesto la migrazione della linea telefonica dal vecchio al nuovo gestore; in seguito,

si erano verificati gravi disservizi, in quanto non solo non era stata portata a termine la migrazione,

ma anche per il fatto che entrambi i gestori telefonici avevano emesso fatture per un servizio di fatto

mai utilizzato, visto che l’utente – nel frattempo – aveva subito la disattivazione totale del servizio.

In seguito al reclamo ed al ricorso al Co.Re.Com. Toscana – presentato tramite la Federconsumatori

di Lucca – è stato ottenuto l’indennizzo di euro 500,00 in favore dell’utente, oltre allo storno totale

delle fatture contestate.

Ricordo – prosegue Coppolella – che in tutti i casi di disservizi con i gestori, è opportuno presentare

tempestivamente un reclamo scritto; inoltre, in caso di mancata risposta o di risposta negativa da

parte dell’operatore, l’utente può comunque attivare il tentativo obbligatorio di conciliazione, presso

il Co.Re.Com. Toscana, secondo la disciplina di cui alla Delibera n°173/2007/CONS dell’Autorità

per le Garanzie nelle Comunicazioni (Regolamento in materia di procedure di risoluzione delle

controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche ed utenti). In seconda istanza, è possibile

anche chiedere al Co.Re.Com. di decidere il contenzioso, ai sensi dell’art. 84 del Dlgs n°259/2003

(Codice delle comunicazioni elettroniche). Per informazioni ed assistenza, è possibile contattare gli

Sportelli Federconsumatori della provincia di Lucca (Tel. 0583/44.151-Lucca; 0583/26.41.82-

Altopascio e 0584/32.531–Viareggio; e-mail: federconsumatorilucca@gmail.com).

Lucca lì, 25/01/2017

p. Federconsumatori Lucca

Il Presidente provinciale

Fabio Coppolella

Federconsumatori Lucca (Sede provinciale)

Viale Luporini n°1115/F – S. Anna – CAP 55100 Lucca (LU) – Tel. 0583/44151 – Fax 0583/44.15.55

e-mail: federconsumatorilucca@gmail.com

(Sportello di Altopascio)

Piazza Ricasoli n°39 – CAP 55011 Altopascio (LU) – Tel. 0583/264182 – Fax 0583/04.90.04

e-mail: federconsumatorilucca@gmail.com

(Sportello di Viareggio)

Piazza Manzoni n°5 – CAP 55049 Viareggio (LU) – Tel. 0584/32531 – Fax 0584/32.53.51

e-mail: federconsumatoriviareggio@gmail.com

Share