Contributo per l’affitto: l’amministrazione conferma lo stanziamento di 300.000 euro per il 2022. Nel 2021 il contributo è andato a 764 famiglie.

Anche per il 2022 l’amministrazione comunale conferma lo stanziamento di 300.000 euro a favore delle famiglie che hanno difficoltà a coprire per intero i costi dell’affitto di una abitazione reperita sul mercato. Si tratta di un sostegno alla cosiddetta “fascia grigia”, peraltro aumentata con la crisi economica legata al Covid, che non è così indigente da poter accedere a una casa di edilizia residenziale pubblica, ma nemmeno così agiata da riuscire a mantenersi un’abitazione sul mercato privato.

Lo ha stabilito la giunta comunale con una apposita delibera approvata questa mattina (17 maggio) che oltre a confermare la quota di compartecipazione ai fondi regionali destinati al bando, stabilisce i criteri che verranno seguiti per l’assegnazione del contributo: i nuclei familiari saranno suddivisi anche quest’anno in due fasce, A e B, sulla base dell’Ise e, all’interno delle due fasce, l’ordine della graduatoria sarà stabilito sulla base dell’incidenza del canone sull’Isee.

Frattanto nelle prossime settimane saranno in pagamento i contributi per l’affitto relativi all’anno 2021. Su 858 domande presentate (611 inserite in fascia A e 157 in fascia B), 764 sono state ammesse al contributo, 90 sono state escluse e 4, ammesse in graduatoria, non avranno però il beneficio perché si tratta di famiglie che già ricevono un altro contributo pubblico per il pagamento dell’affitto.

 

Share