Contributo affitto: una media di 1000 euro, prima di Pasqua, a 550 famiglie lucchesi. Il Comune di Lucca è pronto a pubblicare il bando straordinario per l’affitto per sostenere coloro che sono più colpiti dall’emergenza Covid-19: verranno messe a disposizione risorse per 252mila euro

Sempre nel mese di aprile, inoltre, Palazzo Orsetti pubblicherà anche il bando ordinario per il contributo affitto 2020, sul quale sono previsti altre 650mila euro

 

Una media di mille euro a 550 famiglie: sono i contributi del bando per l’affitto 2019, che l’amministrazione Tambellini, con un’operazione straordinaria coordinata tra l’ufficio ragioneria e l’ufficio sociale, erogherà prima di Pasqua alle oltre 500 famiglie lucchesi che avevano vinto il bando dello scorso anno. Significa, quindi, che questi cittadini potranno contare nel giro di pochi giorni su una liquidità importante, che arriva in un periodo drammatico ed economicamente molto difficile per tante persone.

A queste risorse andranno ad aggiungersi gli altri 252mila euro di fondo straordinario, messo a disposizione dal Comune di Lucca, grazie ai fondi previsti dalla Regione Toscana, per creare un bando speciale, che sarà pubblicato nel mese di aprile, dedicato ai lavoratori dipendenti e autonomi che, in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, abbiano cessato, ridotto o speso le loro attività o il loro rapporto di lavoro. Sempre nel mese di aprile inoltre, il Comune procederà a pubblicare anche il bando ordinario per il contributo affitto, che si rinnova di anno in anno e che per il 2020 mette a disposizione risorse per 650mila euro.

“Per l’affitto, nel 2020, riusciremo a mettere a disposizione dei cittadini quasi un milione di euro – commenta l’assessora al sociale, Valeria Giglioli -. Ci siamo dati l’obiettivo di erogare il contributo 2019 in un’unica mandata prima di Pasqua, così da garantire ai cittadini liquidità nel giro di pochi giorni: l’obiettivo è stato raggiunto grazie al lavoro immenso degli uffici comunali, in prima linea per sostenere e agevolare i cittadini. Inoltre abbiamo ottenuto oltre 250mila euro dalla Regione Toscana per prevedere un bando per l’affitto straordinario dedicato all’emergenza Covid-19. Stiamo aspettando alcuni chiarimenti da parte della Regione per poter procedere con la pubblicazione del bando: nel giro di qualche giorno saremo in grado di farlo e daremo tutte le informazioni necessarie. Sempre nel mese di aprile, inoltre, pubblicheremo anche il bando ordinario per aiutare le persone che vivono in affitto a pagare il canone di locazione: questo non sarà rivolto solo a coloro che stanno vivendo più di altri gli effetti economici del Coronavirus, ma in generale a chiunque abbia un reddito Isee compreso tra quelli previsti per ottenere il contributo”.

Il bando straordinario per l’affitto per l’emergenza Covid-19 prevede un’erogazione dei contributi con importo massimo di 300 euro al mese, andando a coprire  fino al 50% del canone di locazione fissato a un tetto massimo di 600 euro mensili. Vari i requisiti per ottenere i contributi, tra cui avere un Ise (indicatore della situazione economica) per l’anno 2019 non  superiore a 28.684,36 euro e aver subito la diminuzione del reddito del nucleo familiare di almeno il 40% per cause riconducibili all’emergenza Covid 19, rispetto alle corrispondenti mensilità dell’anno 2019.

Share