Contributi alle associazioni di Porcari, aperto il bando da 20mila euro

Ci sarà tempo fino al 9 dicembre per presentare la domanda

 

Un sostegno alle associazioni di volontariato e di promozione sociale, al terzo settore, ai comitati e alle fondazioni. Arriva, a parziale copertura delle spese per le attività del 2019, dal Comune di Porcari, che ha emesso il bando per la concessione di contributi e vantaggi economici stanziando 20mila euro.

Ad essere ammesse a contributo sono le iniziative finalizzate alla tutela della persona e della comunità, allo sviluppo dell’aggregazione giovanile e alla diffusione dello sport nel territorio comunale di Porcari.

“Con questo intervento – dichiara l’assessora alle politiche sociali del Comune di Porcari, Lisa Baiocchi – abbiamo voluto confermare, in un momento particolarmente delicato come quello che stiamo attraversando, il nostro sostegno all’attività di quelle realtà che sono impegnate nell’ambito sociale, sanitario, di impegno civile e di prevenzione del disagio sociale insieme a quelle che promuovono l’attività culturale, sportiva e di tutela e valorizzazione ambientale. Le nostre associazioni rappresentano l’anima e il cuore del paese e ne vogliamo garantire in tutti i modi la sostenibilità”.

La domanda di contributo, redatta sulla base del modello che si può scaricare dal sito del Comune di Porcari nella sezione ‘Amministrazione Trasparente  – Sovvenzioni contributi, sussidi e vantaggi economici’ o ritirare, su appuntamento, all’ufficio Servizio interventi alle persone di via Roma 121, dovrà pervenire all’ufficio protocollo (previo appuntamento allo 0583.311856) entro il 9 dicembre. In allegato alla domanda occorrerà fornire il dettaglio delle spese sostenute e tutti i documenti relativi all’associazione. La domanda completa potrà essere trasmessa anche via Pec all’indirizzo comune.porcari@postacert.toscana.it.

Per chi volesse ulteriori informazioni il referente è il dottor Giuseppe Pinna (Servizio interventi alle persone) al numero di telefono 0583.211886. La responsabile del procedimento è la dottoressa Antonella Bertolli.

Share