CAPANNORI – Contrasto alle polveri sottili: al via da domani (domenica) il lavaggio straordinario di alcune strade più transitate del territorio

Lavaggio strada

L’amministrazione Menesini in collaborazione con Ascit ha messo in campo una nuova azione prevista per contrastare il fenomeno delle polveri sottili.
A fronte dei numerosi sforamenti dei valori di PM 10 consentiti, dovuti all’assenza di precipitazioni di questi giorni e alla scarsa circolazione dei venti nella Piana di Lucca, da domani (domenica) alcune principali strade del territorio di Capannori, percorse anche da mezzi pesanti, saranno lavate con speciali mezzi per rimuovere il particolato e le polveri sottili. In particolare domani sarà realizzato il lavaggio di viale Europa, via Masini, via Pesciatina, via Domenico Chelini e via della Madonnina, mentre nei prossimi giorni l’operazione di pulizia proseguirà su via Tazio Nuvolari, Via del Rogio, via di Sottomonte e via di Tiglio.

“In questi giorni il perdurare del bel tempo e le condizioni geografiche avverse della Piana di Lucca hanno contribuito al verificarsi di numerosi sforamenti giornalieri dei livelli di Pm 10 consentiti per legge, raggiungendo numeri molto elevati – spiega l’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro-.

Oltre a proseguire nelle misure strutturali per affrontare l’inquinamento atmosferico, quali gli incentivi alla sostituzione degli impianti inquinanti, la promozione della mobilità sostenibile nei centri abitati, la messa a dimora di nuovi alberi e un’attenzione particolare alle emissioni del comparto industriale, il momento richiede di mettere in atto tutte le misure straordinarie necessarie per ridurre le polveri presenti nell’aria. Per questo abbiamo deciso di realizzare un’operazione di lavaggio straordinario di alcune principali viabilità del territorio, quale azione ulteriore di contrasto al fenomeno delle polveri sottili, peraltro prevista dal PAC Piano di azione comunale – prosegue Del Chiaro-. Gli esperti, infatti, ci dicono che le polveri rilasciate dagli scarichi dei mezzi a motore, pesanti e non, e quelle emesse dall’usura degli pneumatici sono una delle cause che contribuiscono ad aggravare l’inquinamento atmosferico, soprattutto in assenza prolungata di precipitazioni. Per questo motivo il lavaggio delle strade, che consente di portare a terra ed aspirare le polveri sospese a mezz’aria, è indicato come misura utile per ridurre la concentrazione del particolato”.

Share