cropped-logo-toscana-nordSlc3-e1324633007888-103x100 

“Continua lo stato di agitazione sindacale alla Lucart di Diecimo, per il rinnovo del contratto aziendale.

Se allo stabilimento di Castelnuovo di Garfagnana, la Lucart, mercoledì ha  aperto i cancelli ai lavoratori per  celebrare la Santa patrona dei cartai, a Diecimo continua a tenere le porte chiuse per il rinnovo dell’integrativo negando di fatto un diritto dei lavoratori.

Un azienda double face, nobile con i santi insensibile con i propri dipendenti.

La R.S.U. congiuntamente alle segreterie Provinciali FISTel CISL e  SLC CGIL, hanno effettuato nella giornata di ieri venerdì 27,  ulteriori 2 ore di sciopero ogni fine turno nel reparto trasformazione, logista e servizi. Sciopero che ha ottenuto la massima adesione da parte di tutti i lavoratori.

E le iniziative proseguiranno con nuove iniziative di mobilitazione a sostegno della vertenza con ulteriori scioperi articolati e prevedendone altre che daranno la massima visibilità all’esterno e in particolare dirette ai consumatori finali dei prodotti Lucart chiedendo loro se ritengono che la medesima attenzione che il gruppo Lucart ha per gli alberi e l’ambiente e i “santi” la debba avere anche  per tutti i suoi lavoratori.  ”   


    R.S.U. Lucart   Diecimo                                                                                                                           

Share