Contagi a scuola, decine di classi in quarantena

 

23 classi in quarantena in Provincia di Lucca, a poco più di due settimane dall’inizio dell’anno scolastico. Alla base della diffusione del virus a scuola c’è il problema delle classi pollaio, questa la denuncia del sindacato che torna a chiedere provvedimenti immediati.

 

Quindici classi in quarantena in Provincia di Lucca, a poco più di due settimane dall’inizio dell’anno scolastico. Dopo una partenza senza particolari problemi, Il numero sta aumentando nel corso degli ultimi giorni. Lo fa sapere il provveditore agli Studi Donatella Buonriposi la quale spiega che il problema riguarda sopratutto le scuole di infanzia e primarie. Si torna quindi a far fronte ad una situazione che è ancora complicata dal punto di vista della gestione scolastica. Anche perché, alla questione quarantene – che si teme aumentino con l’abbassarsi delle temperature, si aggiunge la carenza di organico. Mancano anche alcuni docenti covid, che vengono utilizzati nei casi di sdoppiamento delle classi o per la didattica a distanza. Tutto questo perché – spiega Buonriposi – si starebbero verificando ritardi da parte del Ministero nell’assegnazione dei fondi. Quindi ad oggi risulta tutto bloccato”. Una questione, quella scolastica, che con il persistere della pandemia, torna ad essere critica. La richiesta da parte dell’ufficio scolastico provinciale è che si torni ad effettuare quanto prima screening a tappeto in tutti gli istituti scolastici. Ad oggi i test salivari vengono effettuati in un’unica “scuola sentinella” in Provincia che serve a sorvegliare l’epidemia da Covid in ambito scolastico. Alla base della diffusione del virus a scuola c’è il problema delle classi pollaio, questa la denuncia del sindacato che torna a chiedere provvedimenti immediati.

Share