consegna della Posta a giorni alterni in  Mediavalle

►Ora c’è la certezza: il 19 febbraio prossimo partirà il servizio di recapito postale a giorni alterni nei comuni di Barga, Borgo a Mozzano, Coreglia, Pescaglia, Bagni di Lucca, Fabbriche di Vergemoli, Molazzana e Gallicano.. Lo conferma lo stesso sindaco di Barga, Marco Bonini che a nome di tutti i sindaci dei comuni coinvolti esprime preoccupazione per gli eventuali disservizi che si potrebbero venire a verificare. Tanto che a Poste era stata chiesta una proroga che però non è stata accolta. Dal 19 febbraio prossimo il recapito a giorni alterni partirà. Se questo poco tempo basterà per organizzare al meglio il servizio non è dato saperlo, ma qualche dubbio in proposito lo esprimono anche i sindaci.. “Di ragioni per preoccuparsi – spiega Bonini – ce ne sono almeno due: la prima è a livello occupazionale per la riduzione dell’organico; l’altra è che già adesso il recapito postale non funziona e la posta arriva da una a due volte alla settimana, con notevoli ritardi quindi anche per la consegna di bollette, fatture, scadenze di pagamento.. Abbiamo pertanto chiesto a Poste Italiane, prima di partire, di organizzare al meglio il nuovo servizio così da non incorrere in ulteriori disagi, ma la risposta è stata negativa; il servizio partirà con l’unica garanzia da parte di Poste che tutti i portalettere saranno messi in grado di far funzionare l’apposito palmare che servirà anche per poter ricevere pagamenti dagli utenti.. Non ci bastano queste rassicurazioni; la  preoccupazione di un peggioramento del servizio rimane quindi alta. Per questo  abbiamo richiesto a Poste  di fare un attento monitoraggio degli eventuali disservizi;  ma soprattutto abbiamo informato poste che il monitoraggio lo faremo noi,  come sindaci e  chiediamo a tutti i consiglieri comunali ed alla popolazione stessa che ci segnali  ogni eventuale disagio ulteriore rispetto al servizio attuale. Se il servizio non  funzionerà come Poste invece garantisci chiederemo con tutti gli strumenti possibili di ripristinare l’attuale situazione”.

Share