CONFLAVORO: POLO TECNOLOGICO OPPORTUNITA’ DI SVILUPPO

Il presidente Capobiano sulla realtà di Segromigno: “Ora si coinvolgano le Pmi”

LUCCA – Polo tecnologico a Segromigno, un’opportunità di crescita per il territorio. La pensa così

il presidente di Conflavoro Pmi, Roberto Capobianco. “La due giorni – dice – che ha inaugurato la

nuova mission del polo tecnologico di via dei Bocchi a Segromigno ha presentato a cittadini e

aziende alcune opportunità che, a mio parere, non possono che avere ricadute positive sull’intero

territorio della Piana. L’attenzione alle start up attraverso l’incubatore di imprese, ma anche la

declinazione dello sviluppo e dell’innovazione a servizio delle aziende locali e l’apertura ai rapporti

con il mercato nazionale e internazionale potrebbero infatti portare importanti benefici alle Pmi del

nostro comprensorio. Un progetto interessante a cui adesso occorre dare una spinta importante

soprattutto nel coinvolgimento delle realtà produttive locali, che dovrebbero essere le prime

destinatarie delle opportunità e dei servizi offerti dal polo tecnologico capannorese”.

“Come Conflavoro Pmi – conclude Roberto Capobianco – siamo sempre disponibili per un

confronto con l’assessore Micciché, che ha la delega al polo tecnologico, per mettere in contatto la

nostra vasta rete di associati, non solo locali, con questa realtà e confermare la sua vocazione al

sostegno alle piccole e medie imprese, che sono poi la linfa vitale del nostro sistema economico”.

Share