Concerto Bandistico, A SILLICAGNANA , SABATO 7 LUGLIO

 

LA FILARMONICA CATALANI 36524101_2103647879654030_7323367741639884800_n
Intorno agli anni 1894-1895, dopo una serie di incontri,Battista Grandini (il primo presidente) e Giuseppe Grilli ottennero l’autorizzazione e l’appoggio materiale per creare la prima scuola di musica e preparare così il nucleo dei musicisti che avrebbero dato vita alla nuova Banda Musicale. E nel 1898, probabilmente il 15 di Agosto, festa di S.Maria, Patrona del paese, la Banda Musicale, composta di una ventina di elementi, ebbe il suo battesimo ufficiale.
Durante gli anni 1915 – 1918 la Filarmonica subì il primo forzato arresto, ma già nel 1919, nonostante i tanti lutti che la guerra aveva causato in molte famiglie del Paese, essa fu rimessa in piedi.
Erano questi tempi molto duri dove la buona volontà di tutti era insufficiente a far fronte alle esigenze economiche che, seppure contenute, erano preoccupanti. A queste difficoltà supplì l’inventiva e la volontà di un gruppo di Paesani che fondarono un’ottima Filodrammatica, alla quale iniziativa si affiancò poi anche un’apprezzata compagnia di Cantori del Maggio.
Dopo la Prima Guerra Mondiale, la Banda Musicale riprese la sua attività, che durò ininterrottamente per un quarto di secolo, cioè fino allo scoppio dell’ ultimo conflitto.
Era allora Presidente Giorgio Grandini, nipote di Battista ed ultimo dei Soci Fondatori.
Certamente la situazione era delle più drammatiche poiché, non essendoci aiuti da parte degli enti pubblici, la Filarmonica viveva delle misere offerte del Paese e dai proventi ricavati dal “Canto del Maggio”, dalle rappresentazioni di commedie e dalle feste danzanti. Queste magre entrate non sarebbero certo state sufficienti a rimettere in piedi la Banda, se non ci fosse stato l’aiuto determinante, di tanti nostri immigrati all’estero che, con encomiabile generosità, fecero il miracolo del 1946.
Dopo la distruzione degli strumenti e di tutto l’archivio a causa di un bombardamento aereo durante la guerra 1940-1945, la Filarmonica “A Catalani” torna a sfilare per le vie del Paese guidata ancora una volta da Giuseppe Grilli e dal Presidente Giorgio Grandini.
Iniziò cosi un nuovo cammino della Banda che si protrarrà con successo fino agli anni ’80.
Nel frattempo, fu chiamato a dirigere il complesso l’indimenticabile M° Ugo Berti di Castelnuovo Garfagnana, con l’avvento del quale ci fu una vera e propria svolta.
Il nuovo consiglio, coadiuvato dal Parroco del Paese, Don Franco Fusai, creò una scuola di Musica, dalla quale uscì un folto numero di allievi, ma dette anche un nuovo assetto sociale a tutto il complesso. Già da tempo, infatti, diversi suonatori provenivano dai paesi vicini di Filicaia e Sillicano per cui si decise che anche i nomi di questi due paesi figurassero sul Labaro della Banda Musicale sul quale da allora è scritto “ Poggio – Filicaia – Sillicano “.
Inoltre la Filarmonica fu dotata della sua prima divisa ed aumentò il suo organico fino a comprendere 45 elementi. Ebbe così inizio un periodo molto felice della Banda che, sotto l’ottima guida del Maestro Ugo Berti, conobbe successi da tutti riconosciuti.
Nel 1980, dopo la morte del Berti, la direzione della Banda passò al M° Mauro Peccioli di Filicaia, che tutt’ora la guida con abilità e passione da oltre 25 anni, sperimentando con successo nuovi brani musicali.
Dobbiamo inoltre precisare che il 20 Novembre 1988, in occasione della Festa di S. Cecilia, in segno di gratitudine per i lunghi anni dedicati con amore alla Filarmonica, si è deciso di intitolare al Cav. Giorgio Grandini la sala presso la quale si svolgono le prove della Banda.Superati brillantemente i numerosi impegni per festeggiare i 100 anni di fondazione della Filarmonica (25-aprile-1998 22- novembre -1998), si è dato inizio ad una manifestazione denominata Musica Insieme, che ha permesso alla banda di effettuare una serie di gemellaggi, con bande e filarmoniche di tutta Italia e non solo e quest’anno celebra il 10° Anniversario:

2000 “Filarmonica di Gela” (Caltanisetta)
2001 Banda Musicale”S.Cecilia” di Cefalù (Palermo)
2002 Banda Musicale Cittadina di Castel Goffredo (Mantova)
2003 Lutheran High School Band di Detroit (Michigan, USA)
2004 Complesso Musicale Città di Collecchio (Parma)
2005 Corpo Musicale di Piantedo (Sondrio)
2006 Filarmonica “Kras” di Doberdo del Lago (Gorizia)
2007 Filarmonica “O.Benelli” di San Giusto (Prato)

Gemellaggi che sono stati del tutto o quasi ricambiati, ed in particolare questo con la Otello Benelli, permettendo alla nostra filarmonica di portare la sua musica e le sue tradizioni in vari parti d’Italia.
Ad oggi è doveroso ricordare il lungo periodo di presidenza di Carlo Bertucci, che ha sempre dato molto per la sua Filarmonica, ed è tutt’ora nel consiglio; a lui è succeduto il dott. Pierluigi Grandini, figlio del suddetto fondatore, che purtroppo ci ha lasciato molto presto. Attualmente il Presidente in carica è Augusto Fontanini, eletto all’inizio del 2004.

Nel 2015 il M° Mauro Peccioli incaricò l’attuale maestro, Nardini Deborah, ad occuparsi dello sviluppo della filarmonica, il quale ha creato un corso bandistico per le persone ( ragazzi e non) interessate ad intraprendere lo studio di uno strumento musicale per poi far parte della filarmonica, inoltre,nel 2018, ha costituito la bandina della filarmonica dove ne fanno parte tutti i partecipanti del corso.

Share