I migranti dalla Libia sono una ricca fonte di reddito sia per i centri e le cooperative di accoglienza in Italia, sia per scafisti e trafficanti che li trasportano e soprattutto per i terroristi che ci guadagnano sopra e arrivano in Europa attraverso l’Italia senza controlli!

Bari
08:30 del 25/03/2017
Scritto da Gregorio
FONTEITALIANOSVEGLIA.COM

I migranti dalla Libia sono una ricca fonte di reddito sia per i centri e le cooperative di accoglienza in Italia, sia per scafisti e trafficanti che li trasportano e soprattutto per i terroristi che ci guadagnano sopra e arrivano in Europa attraverso l’Italia senza controlli! Alla fine, poi, il costosissimo conto lo pagano gli Italiani sia per “salvarli” e poi per mantenerli…

Probabilmente non è secondario che in Italia, a differenza di altri paesi europei, siamo abituati dover andare in giro con i nostri documenti di riconoscimento e troviamo abbastanza normale che le forze dell’ordine, in date situazioni, possano fermarci e identificarci (ad esempio in un banale posto di blocco su strada).
Ci sono paesi, dove non esistono nemmeno le carte di identità,..

L’Italia, come la Grecia, è l’inizio del sentiero. Da qui passano e vanno verso Nord, la Francia, la Germania e il Belgio. E lungo la medesima rotta tornano indietro. Questo può spiegare, solo in parte, perché non abbiamo subito grossi attentati. Senza però abbassare la guardia, perché i colpi potrebbero arrivare. A corredo dell’articolo alcune tabelle sul fenomeno realizzate con i dati del Global Terrorism Database dell’Università del Maryland, che tracciano gli attentati di ogni matrice con almeno una vittima compiuti in Europa (e, isolati, nei principali Paesi europei) fra il 1970 e il 2015: l’Italia è l’unica che non subisce attacchi da oltre dieci anni.

Certo è spostare il problema e non risolverlo ma nel corto periodo una soluzione efficace. I radicalizzati belgi francesi etc li possono solo sorvegliare e qualcuno prima o poi riesce ad agire lo stesso. Dopo il Bataclan i francesi addirittura discutevano di una legge che revocasse la cittadinanza ma era evidentemente assurda perché i terroristi non avevano doppia cittadinanza ma solo quella belga/francese e impossibile da applicare a coloro che fossero solo sospettati.

siamo una delle porte attraverso le quali migliaia di immigrati, tra i quali vengono attinti i potenziali terroristi, si riversano in Europa. Crediamo sia lecito supporre che il nostro Paese sia stato risparmiato perchè attentati qui da noi potrebbero tradursi in una serie di controlli e misure più strette sugli immigrati che arrivano qui da noi. In altre parole, l’ISIS ha l’interesse a tenerci “buoni e al sicuro

http://www.italianosveglia.com/come_mai_in_italia_non_ci_sono_ancora_stati_attentati-b-98535.html

Share