Come fare l’olio di rosmarino, e come usarlo per curare il corpo

Gli oli vegetali sono un’alternativa semplice ed efficace per godere dei benefici delle piante medicinali e aromatiche. Attraverso gli oleoliti possiamo godere di queste proprietà attraverso un processo di macerazione. L’olio di rosmarino viene usato da millenni proprio per le sue proprietà curative.

 

La sua capacità di stimolare la circolazione sanguigna e la crescita dei capelli rende l’olio di rosmarino un eccellente rimedio contro la caduta dei capelli. Inoltre, avendo proprietà antisettiche e antibatteriche, è l’ideale per trattare forfora, dermatite seborroica e altre condizioni associate alla pelle.

L’olio di rosmarino è un efficace rimedio anche contro dolori muscolari e articolari, una manna per le gambe stanche e con eccellenti proprietà umettanti e tonificanti. Può essere usato come decongestionante delle vie respiratorie, e il suo aroma allevia anche lo stress.

Ingredienti: rosmarino fresco o secco, un olio vettore (mandorle, olio o girasole), un barattolo di vetro con chiusura ermetica, un barattolo con il vetro opaco.

Disinfetta bene i barattoli con dell’alcol, poi lava bene la pianta eliminando le parti in cattivo stato. Asciuga utilizzando della carta da cucina, poi metti il rosmarino nel barattolo. Versa l’olio vettore fino a coprire la pianta per intero.

Chiudi il barattolo, agitalo un po’, e lascialo riposare in un luogo fresco e buio per 40 giorni. Durante questo periodo bisogna agitare il barattolo ogni due o tre giorni. Una volta trascorso il tempo prestabilito, filtra e conserva nel barattolo di vetro opaco.

 

http://www.rimedio-naturale.it/come-fare-lolio-di-rosmarino-e-come-usarlo-per-curare-il-corpo.html?fbclid=IwAR3CXo1JGNnvWJIpt3iu9yenwIJ7mmXUgtMZEdF_XaZTLHgOhnRKdKtqNEE

Share