“In relazione all’attuale situazione del laghetto di Pra di Lama, nel comune di Pieve Fosciana-afferma Elisa Montemagni, Consigliere regionale della Lega Nord-a seguito di una mia precisa interrogazione all’Assessore Fratoni, veniamo a sapere che le acque dello stesso invaso non possono definirsi termali e che per la costruzione di uno stabilimento di tipologia termale siano stati spesi dalla Regione Toscana, oltre 400.000 euro.” “Due annotazioni-precisano lo stesso Consigliere, unitamente a Simone Simonini, Commissario della Lega Nord per l’area Mediavalle-Garfagnana-che ci lasciano alquanto sconcertati, poiché si sono dilapidati soldi pubblici per una struttura inutile, ubicata in un posto dove le acque non hanno mai ottenuto l’idoneo riconoscimento del Ministero della Sanità, per poterle classificare come effettivamente termali.” “Non ci stupiamo, quindi-sottolineano gli esponenti leghisti-che, sulla complessiva tematica, vi sia in atto un’inchiesta da parte della Procura di Lucca.” “Insomma-concludono amaramente Elisa Montemagni e Simone Simonini-ancora una volta ci troviamo di fronte ad un classico e deleterio caso di sperpero di risorse pubbliche, a fronte di un’opera assolutamente inutile.”Lega NordUfficio Stampa

laghetto-pieve-fosciana-giornale-garfagnana

Share