lucca – Colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici: a fine settembre il piano infrastrutturale Enel entrerà in funzione 

L’assessore Bove: “traguardo importante per la mobilità, l’ecologia, l’ambiente e l’innovazione”.

 

Manca davvero poco e Lucca sarà una delle prime città d’Italia ad avere attivo e funzionante sul proprio territorio il piano infrastrutturale per l’e-mobility di Enel X, la nuova divisione del Gruppo Enel dedicata alla mobilità elettrica.

 

Un piano fortemente innovativo, voluto dall’amministrazione Tambellini, che servirà sia il traffico urbano che extraurbano: le colonnine per la ricarica di veicoli elettrici sono quasi del tutto installate, sono in corso le operazioni di connessione delle infrastrutture alla rete elettrica e da fine settembre il servizio sarà operativo. Con Lucca, Enel prosegue così nell’importante azione di realizzazione di una rete di ricarica elettrica capillare ed efficiente in tutta la Toscana già presente nelle principali città, lungo le arterie di comunicazione e in molte altre località della regione fino alla Toscana costiera.

 

 

 

 

 

“Stiamo raggiungendo un traguardo importante per la mobilità, l’ecologia, l’ambiente e l’innovazione – commenta l’assessore alla mobilità, Gabriele Bove -: con l’adesione al progetto di Enel X siamo il comune capofila in Italia per una nuova sfida sui temi della qualità dell’aria, della sostenibilità ambientale e della mobilità ecologica e virtuosa, non solo delle merci, ma anche delle persone. Ma non ci fermiamo qui: abbiamo partecipato di recente al bando del Ministero dell’ambiente per razionalizzare e migliorare i trasporti casa-scuola-lavoro, attraverso il coinvolgimento di alcune scuole del territorio e l’adozione di buone pratiche di mobilità, come la condivisione dell’auto, l’utilizzo della bicicletta o l’adesione al pedibus”. 

 

COLONNINE PER LA RICARICA. Le aree dove sorgono le colonnine sono:  via dei Pubblici Macelli (area parcheggio), parcheggi di via delle Tagliate a San Marco, Palatucci, Carducci, via per Camaiore-via della Scogliera (nel tratto in prossimità della Terrazza Guglielmo Petroni), via di Santa Maria del Giudice (a ridosso del parcheggio posto di fronte al civico 3576), traversa III di via delle Tagliate (zona parcheggio), piazza Chiara Matraini a San Marco (quinto e sesto posto auto a partire dal tratto pedonale di fronte all’ingresso dell’ex ospedale Campo di Marte), via dei Bacchettoni, in prossimità dell’ingresso al parcheggio Mazzini, via di Sant’Alessio (zona parcheggio di fronte al civico 1733), via Giuseppe Mazzini a San Concordio (zona parcheggio di fronte al civico 59 – zona stazione).

Le nuove infrastrutture, di ultima generazione, saranno di tipo quick da 44 kW (due prese da 22 kW per ogni colonnina) e consentiranno ai veicoli elettrici di effettuare una ricarica in modo “intelligente” e “interoperabile”, elemento quest’ultimo particolarmente importante perché il possessore del mezzo elettrico potrà effettuare la ricarica indipendentemente dalla società di vendita con cui avrà stipulato il contratto. L’installazione e la manutenzione delle postazioni di ricarica è a cura di Enel X che, peraltro, mette a disposizione dei clienti la nuova app JuicePass.

Share