La giunta ha approvato l’atto di indirizzo con le linee generali

COLONIA ESTIVA DEL COMUNE: DAL 4 LUGLIO RIPARTE IL SERVIZIOCHE SI PROTRARRÀ SINO AL 26 AGOSTO

Mozzoni: “Il Comune sosterrà le spese per gli operatori destinati a bambini con disabilità”

SERAVEZZA – Sarà attivato dal 4 luglio al 26 agosto il Centro estivo del Comune presso la colonia marina di Forte dei Marmi, destinato al soggiorno estivo di minori.

La giunta comunale ha approvato l’atto di indirizzo di questo atteso servizio destinato ai minori che potranno accedere ad attività di balneazione, ludiche e ricreative. Si tratta adesso di procedere all’affidamento diretto della gestione che prevederà una serie di servizi come la presenza di un bagnino, di addetti qualificati all’assistenza dei minori, di personale per la sorveglianza degli ambienti e per la sanificazione degli stessi sulla base delle normative anti Covid vigenti.

Il servizio è rivolto a residenti nel comune di Seravezza e a coloro che frequentano gli istituti scolastici del territorio, con priorità nell’accoglimento delle domande alla compresenza delle due condizioni di residenza e frequentazione delle scuole seravezzine, a seguire la sola residenza sul territorio e quindi la frequentazione delle scuole dell’Istituto comprensivo di Seravezza. In caso di richieste superiori alla disponibilità dei posti e a parità delle condizioni appena elencate, si procederà secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande all’ufficio protocollo.

La spiaggia e i locali della colonia ospiteranno i bambini dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 17 (con possibilità di rendere l’orario flessibile di mezzora, ovvero 8.30-16.30).

Si prevede inoltre un numero massimo di sessanta utenti a turno con la possibilità di riservare fino a un massimo di dieci posti a turno a bambini segnalati dai servizi sociali del Comune.

Nel dettaglio, queste sono le fasce previste: primo turno dal 4 al 15 luglio; secondo turno dal 18 al 29 luglio; terzo turno dal 1° al 12 agosto; quarto turno dal 16 al 26 agosto.

Il Comune ricorda inoltre che per la fascia 3-5 anni è necessario aver assolto agli obblighi vaccinali.

Per i minori con disabilità certificata sulla base della legge 140 o che necessitano di percorsi individuali certificabili, su richiesta di chi ha titolo sul minore, i costi dell’assistente/operatore individuale saranno a carico del Comune, come del resto avverrà per i minori il cui inserimento sarà richiesto dal Servizio sociale.

“Siamo soddisfatti di ripristinare questo servizio a tempo pieno, tanto importante per le famiglie – commenta Valentina Mozzoni, assessore all’istruzione e all’inclusione sociale -, pensiamo ai genitori impegnati al lavoro e che in questo modo possono garantire ai figli la possibilità di trascorrere delle giornate al mare, assieme a tanti altri coetanei. Ma quello che è da rimarcare è il passo in avanti che abbiamo compiuto facendo sì che sia il Comune a farsi carico dei costi per gli operatori destinati all’ausilio dei bambini con disabilità, sgravando così le famiglie da questo onere. Una scelta di civiltà e orientata a favorire l’inclusione sociale di bambini che presentano qualche difficoltà”.

Quanto ai costi per le famiglie, le tariffe rimangono quelle previste nel 2020, ovvero un turno euro 150, due turni euro 250, tre turni euro 370 e l’intera stagione euro 500.

Il pagamento, che dovrà essere effettuato in un’unica soluzione almeno 15 giorni prima dell’inizio del periodo prescelto, è comprensivo del servizio mensa e scuolabus (che sarà attivato in presenza di un numero congruo di iscrizioni).

Le domande dovranno essere presentate a partire dalla prima settimana di maggio all’Ufficio protocollo del Comune, secondo la tempistica e le indicazioni che saranno fornite nei prossimi giorni.

Share